La New York Fashion Week procede con un ritmo frenetico, alla ricerca di capi particolari da sfoggiare come nuovo must per la prossima stagione estiva relativa al 2016.

La giornata di ieri è stata caratterizzata in gran parte dalla creatività, iniziando con la particolare proposta di Thom Browne. Completi di giacca e cravatta femminili associati a stampe fantasiose, insieme a gonne plissettate, francesine flat e cappelli dalla visiera anomala. Jeremy Scott non poteva di certo deludere le aspettative riguardanti il suo tocco stravagante. Sfila con un’ispirazione rivisitata degli anni ’60 in toni vivaci e del tutto innovativi con borse a forma di vecchie tv.

Phillip Lim arriccia gonne a vita alta abbinandole a stivali con stampa in ceramica. Nomi come Zac Posen, Carolina Herrera e Zero + Maria Cornejo, presentano un’eleganza pacata e dei modelli più tradizionali e basici. Eckhaus Latta mescola lo street-style al classico, mentre Libertine rispetta a pieno il proprio stile. Ispirazioni arabe per Reem Acra, danno vita a lussi e tessuti preziosi in forma tradizionale e futuristica allo stesso tempo.

Concludono Tommy Hilfiger e Vivienne Tam con un look sportivo, tendenzialmente quotidiano che si amalgama perfettamente con le esigenze della clientela.

Nancy Malfa

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2016 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: