Etro incanta con una collezione fluida e inafferrabile, delicata e sensuale.
Come in un sogno la Maison ci guida alla scoperta di un luogo incantato ricco di suggestioni e racconta un non tempo, che racchiude tutti i tempi, in un giardino floreale, tra la dolcezza delle stampe provenzali e la fermezza dei decori di matrice balcanica.
A passo di danza le modelle calcano la passerella con movimenti delicati, quasi a passo di danza.

Gli echi del delicato universo del balletto emergono nella palette dei toni polverosi dei rosa, dei mauve e dei taupe e nella costruzione ad incrocio degli abiti che scivolano sul corpo, assecondano il movimento e prendono vita con la gestualità.
Tessuti preziosi e delicati, pizzo, tulle, pékin o crêponne lavati, georgette, chiffon, garza di cotone, popeline, lini jacquard, nastri, passamanerie, rete di maglia danno vita a capi dai colori polverosi e dégradé.

Etro - ss 2016 - MMDUn trionfo di stile dove la figura risulta eterea, indefinita, pur esprimendo forte energia, con la potenza e la sensualità di un romanticismo contemporaneo.
Una nuova silhouette, fluida, leggera e “layered”, con giochi di trasparenze e sovrapposizioni anche di lunghezze differenti dove il punto vita è sempre segnato.

I nastri e le passamanerie rappresentano il leitmotiv: dipinti a mano o ricamati, annodati in vita o intessuti nella maglia, sottolineano il perimetro di una scollatura, o fermano l’andamento lineare di una manica.

L’insieme è ricco ma disinvolto. Molto complesso nella costruzione, seppur destrutturato.
Giochi di contrasto: il pantalone da training in chiffon tagliato sbieco è abbinato al bustier prezioso con la balza in tulle, gli short tinta unita in lino jacquard al top ricamato e il bomber è fatto di nastri.

I colori? Avorio, beige, nude, ocra, taupe, senape, albicocca, blu notte, indaco, mauve, bouganville e nero.

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2016 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: