Giorgio Armani, classe 1957, si racconta in un libro edito da Rizzoli che si preannuncia un best seller.
Il titolo è semplicemente Giorgio Armani ed è la storia di quarant’anni di un’esperienza unica come uomo, stilista, guru della moda e di persona impegnata nel social.
I diritti di vendita del libro andranno tutti in beneficenza a favore di UNICEF.

Re Giorgio ci regala una parte importante del suo successo con memoir, dichiarazioni di stile repertorio iconografico fatto di scatti iconici accostati in modo sorprendente e uno spaccato esaustivo sulla globalità del suo lifestyle.
Un volume che ti conquista dove lo stilista ricostruisce la propria storia in prima persona usando con maestria l’uso delle immagini e scegliendo un registro espressivo limpido e diretto.
Un lungo racconto che avvolge e intriga il lettore come le sequenze di un film dove il suo regista è anche il suo principale attore.
Del resto, Giorgio Armani ha sempre ammesso che se non avesse fatto lo stilista si sarebbe buttato nel cinema.
Un volume dove pubblico e privato, erotismo e rigore, cinema e vacanze, infanzia e presente si sposano nei colori del bianco e del nero.
Un binomio da sempre amato dal grande stilista che diventa il punto di partenza per raccontare uno stile e un nuovo concetto di business, fatto senza mezze misure, senza scale di grigi ma con determinata volontà di successo.

Un libro che incanta dove le immagini si susseguono serrata ed eleganti, interrotte ritmicamente da testi che raccontano il processo creativo del fare moda e di comunicarlo, il gusto del disegno e della visione del corpo.

L’emozione della sfilata e il legame con il mondo del cinema, con le sue Star, il gusto per la scoperta di nuovi orizzonti, di viaggi e l’amore per l’erotismo, il senso spiccato degli arredi e la poesia dell’abitare.

Non mancano scoop sul suo rapporto con la fama e il glamour, oltre che sulla rivoluzione dell’immagine della moda che si percepisce in un libro, documento vivo del lavoro eccelso di uno degli stilisti più amati e venerati di sempre.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: