La Settimana della Moda di Parigi continua ad elargire consigli e novità di stile per la primavera/estate 2016. Conferma linee classiche e allo stesso tempo rilancia rigidità, sovrapposizioni e strutture che compongono creazioni interessanti.

Oggi è stato il turno di nomi attesi dal grande pubblico, un esempio palese è la sfilata di Dior. I crop top retti sono diventati sinuosi e tondeggiandi, con le stesse morbidezze che troviamo anche in shorts e gonne bianche. Giacche e gilet si alternano tra semplicità e stampe rigate, mentre le maglie sono in stile scultura oversize.

Più trasgressiva Isabel Marant, tra pantaloni larghi, capi asimmetrici, leggins argento e monospalla particolari. Le texture invece diventano futuristiche. Balenciaga continua la lunga scia di candore con ricami, trasparenze, fili intrecciati. Andrew GN, al contrario, predilige colori eccentrici e fantasie alternative che richiamano antiche usanze tribali.

Particolari strutture fanno da base alle gonne prestigiose di Julien David, appena rigide sui fianchi. A proposito di dettagli che attirano l’attenzione, Loewe introduce le sue proposte con pantaloni trasparenti dai materiali plastificati, insieme a cocchi di specchi riassemblati nelle maglie.

» Calendario sfilate Parigi Fashion Week settembre 2015 – collezioni Moda donna Primavera/Estate 2016

Nancy Malfa

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2016 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: