Il quinto giorno della Parigi Fashion Week, si addentra nel bel mezzo dell’evento di moda più trendy dell’anno. Le news diventano tendenze e le proposte creano veri e propri must nel panorama del fashion system. Il weekend inaugura una particolare eccentricità alle prese con sperimentazioni.

Tra i nomi d’effetto non poteva mancare Vivienne Westwood. Le sue idee rivoluzionarie riguardano forme e tessuti, iniziando dallo stile futuristico dell’argento, per poi continuare con dettagli dorati su maglie dalle spalline ampie. Comme Des Garcons mette in scena un punk vintage dal mood eccessivo tra impalcature, sostegni e piume enormi.

Nina Ricci si mostra più cauta dei colleghi, ma non per questo è meno ricca di particolari. I suoi tessuti sono infatti ricercati, le sue linee pulite e ben definite. Olympia Le Tan predilige puntare su maniche a kimono, rappresentando la sua collezione con un forte rosso passione, sandali in legno e fantasie astratte.

Junya Watanabe gioca con applicazioni, anelli, inserti voluminosi, cappelli ispirati ai giullari di corte e cerchi dai materiali plastificati. Ed infine Elie Saab si propone come unica voce fuori dal coro, improntando tutto sulla sensualità femminile con lunghi abiti ricamati e trasparenze chic.

» Calendario sfilate Parigi Fashion Week settembre 2015 – collezioni Moda donna Primavera/Estate 2016

Nancy Malfa

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2016 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: