Dimenticate le enormi shopping bag che contengono qualsiasi oggetto da portare in giro nelle uscite pomeridiane, scordatevi anche le classiche borse a spalla da mattina. L’autunno/inverno 2016 parla chiaro in fatto di must have, saranno le microbag ad avere la meglio, anzi, più sono piccole, più sono glamour.

L’ideale è portarle con una mini tracolla che facilita i movimenti giornalieri. La proposta di Paula Cademartori mostra sia clutch rigide che borse a mano, con forme geometriche e colori vivaci, ad eccezione del modello con lunghe frange. Catene in metallo e pelle di pitone nera per la classicità attuale di Yves Saint Laurent.

La collezione Rockstud di Valentino ha avuto un successo clamoroso, ispiratosi a ritmi grintosi, introducendo borchie come dettaglio onnipresente in basiche semplicità. Le dimensioni ridotte della micro-pochette Furla la rendono deliziosa sin dal primo sguardo, in color senape è composta da due materiali differenti, una rigida, l’altra morbida.

Dolce&Gabbana rimane fedele alle nuove direttive della moda, creando una microbag ricca di gioielli. Catenina oro e borchie con spuntoni a punta, ne rivelano un’anima misteriosa oltre la facciata preziosa, gentile e romantica. Diane Von Furstenberg, invece alterna bianco e nero in check stampato.

Ed infine si aggiungono classici modelli riproposti sia da Givenchy, che da Fendi in versione ridotta, pur mantenendo le forme delle proprie it bag come la Lucrezia e la Peekaboo.

Nancy Malfa

Categorie: Borse Donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: