Colesterolo alto? Ecco gli alimenti da mettere a tavola affinché nel nostro sangue non si verifichi un eccesso di hdl e ldl .

Una dieta bilanciata è in grado di incidere positivamente sui livelli di colesterolo e di diventare un’arma efficace per difendersi dall’ipercolesterolemia.
Ecco i consigli sugli alimenti da mettere in tavola per produrre l’energia sufficiente affinché nel nostro organismo non si verifichi un eccesso di colesterolo nel sangue.

I cibi anticolesterolo per la tua dieta

  • PEPERONCINO: La capsaicina contenuta nella spezia, abbassa il colesterolo.
  • PANE INTEGRALE O D’AVENA: Il beta-glucano contenuto nell’avena, favorisce la diminuzione del colesterolo nel sangue.
  • RISO INTEGRALE: Ricco di statine naturali, normalizza i livelli di colesterolo e trigliceridi.
  • OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA: Contiene acidi grassi monoinsaturi e protegge vasi e cellule ematiche.
  • CARCIOFO E AGLIO: Bloccano la sintesi del colesterolo.
  • BROCCOLI E CAVOLI: Stimolano la produzione di cellule ematiche e abbassano il colesterolo.
  • FUNGHI: Riducono il livello di trigliceridi.
  • FIBRE A VOLONTA’: Tanta frutta e verdura. Tra i frutti, privilegiamo le mene, l’uva e le arance rosse. Un bicchiere di spremuta, bevuto ogni mattina, essendo ricco di antiossidanti, aumenta il tasso di colesterolo HDL, quello buono, limita anche i danni cellulari, favorendo l’assorbimento di colesterolo nei tessuti.
  • VINO ROSSO: Svolge un effetto protettivo sulle arterie, se bevuto in modica quantità.
  • MOLLUSCHI E CROSTACEI: Sono fondamentali per l’integrazione micronutrizionale.
  • LEGUMI: Ceci, lenticchie, agioli e piselli, devono diventare una sana abitudine alimentare.

LATTE DI CAPRA E GINSENG: Ricchi di vitamina E, svolgono un’azione antiossidante.

STILE DI VITA – L’alimentazione, da sola, però non basta. Essa deve essere supportata e completata con uno stile di vita sano.

Gli esperti raccomandano infatti di fare attenzione anche a:
Non fumare, poiché il fumo fa abbassare i livelli di colesterolo ‘buono’ (oltre che a danneggiare le arterie).
Praticare attività fisica che aumenta il colesterolo ‘buono’ a scapito di quello ‘cattivo’. La scelta va sempre effettuata nell’ambito di sport aerobici, quali ciclismo, ginnastica aerobica, ballo, nuoto, calcio, basket, pallavolo, cammino a passo veloce (4-5 km/ora), abbandono del mezzo di locomozione e uso delle gambe.
Eliminare i chili e soprattutto il girovita in eccesso, arrivando a valori inferiori a 88 cm per la donna e a 102 cm per gli uomini.
Controllare con l’aiuto del medico eventuali patologie coesistenti, in particolare ipertensione arteriosa e diabete mellito.
Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: