Naomi Campbell spera di riuscire a raccogliere fondi per il terribile terremoto e la catastrofe ambientale prodotta dalla centrale di Fukushima che hanno duramente colpito il Giappone attraverso la Moda.

La quarantenne super top model spera di riuscire ad organizzare un evento tramite la sua fondazione benefica  Fashion for Relief charity per raccogliere fondi per i terremotati.

L’evento, che è ancora in fase di pianificazione, si dovrebbe svolgere nel corso del prossimo anno nel sud della Francia, probabilmente a Cannes.

Lo scorso anno, tramite la sua fondazione, Naomi si era impegnata ad aiutare i superstiti della calamità naturale che aveva colpito Haiti.

Durante la trasmissione televisivisa "Lorraine" ha detto " anche se non è confermato al 100% noi intanto continuiamo a lavorare. Entro fine settimana prossima avremo la conferma per  Fashion for Relief: Japan".

L’impegno sociale di Naomi è continuo, anche se descritta come una modella viziata e dal carattere difficile, non si tira mai indietro di fronte al sociale.

40 anni, ancora un fisico da Dea, la modella ha sfilato per Louis Vuitton il mese scorso a Parigi e a chi le chiede quando si allontanerà dalle passerelle risponde candidamente " mi diverto ancora a lavorare, sfilate mi piace, e se gli amici mi chiedono di farlo per loro, come è successo con Marc Jacobs, perchè no?".

Ieri sera Naomi ha aperto il Pop up store dove venderà alcuni dei suoi abiti firmati a favore di "The Prince Charitable Trust" ( associazione di beneficenza impegnata nel sostegno pratico e finanziario di giovani che vogliono cambiare la propria vita e darsi una seconda possibilità).
Il pop up store si trova nel centro commerciale di Westfield e rimmarrà aperto dal 6 al 13 aprile 2011.

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: