La fotografa olandese Viviane Sassen firma la campagna pubblicitaria PE2016 di Bottega Veneta e si unisce alla lista di celebri fotografi – tra cui Nobuyoshi Araki, Nan Goldin, Philip-Lorca diCorcia, Pieter Hugo, Peter Lindbergh e Juergen Teller – che hanno contribuito alla creazione del portfolio pubblicitario del brand.

Estro creativo e sensibilità raccontano il nuovo capitolo di The Art of Collaboration, la serie di partnership creative tra Tomas Maier, Direttore Creativo di Bottega Veneta, e artisti famosi, che è stato fotografato nel Jardin d’émail di Jean Dubuffet, nel parco delle sculture del Kroller-Muller Museum di Otterlo.

L’opera d’arte è una vasta installazione interamente bianca, giocosa nella sua purezza, che coglie lo spirito delle collezioni Donna e Uomo per la Primavera Estate 2016: un omaggio alla vita all’aria aperta ed agli ambienti naturali dove i colori della natura si impongono con energia e individualismo.

Viviane Sassen per Bottega Veneta

Ad influenzare l’originale prospettiva di Viviane Sassen sono state le persone ed i colori, il senso della luce e del buio sviluppato durante l’infanzia in Kenya.
Da sempre la fotografa predilige gli scatti in esterni, dove è possibile creare immagini energiche e vivide che trasmettono un senso di atmosfera e di mistero, elementi caratteristici del suo lavoro.

Viviane Sassen per Bottega Veneta

Per queste fotografie, si è focalizzata sul colore, sui materiali e sul contrasto per creare immagini che narrano una storia personale e trasformano i modelli Mica Arganaraz e Sven De Vries in sculture dalle pose insolite e di grande impatto.
“Le opere di Viviane sono belle ed enigmatiche”, commenta Tomas Maier. “Non si può fare a meno di essere attratti dalle sue immagini, dalle sue atmosfere e dallo spiccato senso di mistero che riesce a creare. Ammiro la sua sperimentazione audace e il modo in cui infrange le regole pur mantenendo la sua coerenza.”

Categorie: Trade News Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: