Il caffè non è solo buono, ma la sua polvere, come i fondi rimasti, hanno mille usi, vediamo quali:

BEAUTY: Il caffè in polvere miscelato a olio di mandorle dolci o di oliva, è un eccezionale scrub anticellulite, drenante e riducente. Con i fondi del caffè e un po’ d’acqua si può preparare una fango perfetto da applicare sui capelli scuri per arricchirli di riflessi color cioccolato e per camuffare addirittura i primi capelli bianchi, ma anche sui fianchi per snellire la figura.

NO AGLI INSETTI: Il caffè in polvere tiene lontane molti insetti e in particolar modo le formiche. Sarà sufficiente spargere un po’ di caffè macinato il piano cottura e lungo le finestre che portano al balcone.

STOP AGLI ODORI: Il caffè funziona perfettamente anche come polvere assorbi-odori. Infatti, lasciare una ciotolina piena di caffè in frigorifero aiuta ad allontanare i cattivi odori. Ma è utile anche per noi, per deodorare le mani dopo aver tagliato il pesce o l’aglio e per rinfrescare l’alito.

PER L’IGIENE: Il caffè in polvere crea uno scrub naturale ed è perfetto per superfici come l’acciaio o il piano cottura che necessitano di un’azione disincrostante ma non aggressiva, per non lasciare segni.

PER I GRAFFI: Se avete i mobili in legno con qualche segno, provate con una pappetta a base di caffè.

FUNGHI: Molti non ne sono a conoscenza, ma i fondi di caffè possono essere utilizzati per la coltivazione dei funghi, pratica che la start-up californiana Bttr Ventures ha trasformato in un vero e proprio business sostenibile. Dei semplici kit per l’autoproduzione di funghi che si avvalgono dell’utilizzo di fondi di caffè sono acquistabili online.

PER LE PIANTE: Il caffè è un potente fertilizzante per tutte le piante e, soprattutto, per le rose, le azalee e i mirtilli. Basterà aggiungere alcuni fondi di caffè alla terra della pianta, in prossimità delle radici.

CAMINETTO: La rimozione della cenere dal caminetto può essere facilitata cospargendo su di essa dei fondi di caffè che vi faciliteranno nella sua rimozione facendo in modo che essa non si sollevi al momento di agire con secchio e paletta o con l’aspirapolvere.
Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: