Dopo l’evento riuscito a Villa Artimino la De Gorsi si è spostata a Firenze, a Palazzo Capponi – Vettori, sul Lungarno Guicciardini, per la Fashion Frames e per la presentazione della prima opera letteraria di Mario Dell’Oglio, Presidente Camera Nazionale Buyers, “Il gentiluomo senza cappello” (Edizioni Leima) dove una spumeggiante e divertente Titti Giuliani Foti, caporedattore de La Nazione, ha condotto il dibattito sul futuro dell’eleganza maschile intervistando l’autore e ha scandito i tempi, le domande e le tante curiosità, ed infine la presentazione delle aziende…..tante, selezionate, una scelta volutamente oculata che ha spaziato da brand noti a giovani volti tutti però caratterizzati dal fil rouge dell’arte.

Un viaggio nel mondo della moda, la ricerca del bello e del senso stesso del viaggio, la riscoperta del tragitto verso la meta. Oltre al capo, realizzato nel suo splendore, non si devono dimenticare le tappe della ricerca, la scelta dei materiali e la loro lavorazione sartoriale e artigianale.

Un percorso per riscoprire che il fascino del viaggio sta nell’incanto della paradossale nostalgia del futuro.

Se amate scoprire nuovi brand, confrontarvi con novità, segnatevi le aziende del Frashion Frames 2016:
CHIAIA vestire con la classe più rigorosa abbinata alla cura dei particolari
DUCAL l’artigianalità più preziosa, unica, totalmente made in Italy
ROXANA PANSINO produzione di abbigliamento, accessori, borse e calzature, orologi, gioielli, pietre e metalli preziosi e/o semipreziosi.

LOLA VITELLI, artista famosa che presenta un inedito progetto Art Luxury Bags, arte che si presta al fashion.
DUCCIO VENTURI BOTTIER, il creativo sull’onda della grande popolarità che concepisce bagliori e raffinatezza per illuminare in modo glamour i passi delle fashion addicted.
D’ASY MILANO il sogno realizzato di 3 donne: creare la borsa perfetta

ALESSANDRO MARTIRE nasce a Como nel 1992 compositore e pianista riesce, con stile personale, ad abbinare e fondere la musica classica contemporanea con l’innesto di elementi derivati dalla musica pop, minimalista e crossover.
CHEVALIER stemmi, simboli e figure di puro riferimento per indossare un gioiello unico.
BEGUN KHAN suggestioni esotiche che si riflettono in un mondo fantastico di alta gioielleria
PATRIZIA CORVAGLIA il mare, animali e cavalli, il suo mondo incentrato nelle sue creazioni

MAG una linea particolare di accessorio, pratico e veloce, senza perdere di vista l’accento moda.

Photo Credits: Edoardo Tranchese de I Tranchese fotografi

 

 

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: