Les Fastes des derniers Empires, all’ex Dogana, in via dello scalo S. Lorenzo a Roma, si alzano i riflettori sulla collezione Couture di Rani Zakhem.
Lo stilisita, appassionato di gioielli e di gemme, strizza l’occhio al fascino irresistibile delle pietre preziose con i suoi ricami e le sue lavorazioni.

Come nella corte Imperiale Russa e quella dei Maharaja Indiani della fine dell’Ottocento, le preziose parure simboleggiano il potere e la ricchezza di chi le indossa.

Mille racconti di un fasto oramai dimenticato, non solo tributo allo splendore delle pietre ma anche al loro sfavillante colore che si materializza in ogni uscita con capolavori unici che riflettono luce e passione.

Rani Zakhem reinventa la seduzione, arricchendola di opulenta maestosità, facendo rivivere le principesse scomparse e riportandoci nelle terre della Russia e dell’Impero Indiano, tra le corti dei Romanov ed il palazzo del Maharané di Baroda. Ci racconta una fiaba, ci trasporta in un mondo in cui gli outfit sono scolpiti con la materia di cui sono fatti i sogni.

Abiti come gemme preziose si susseguono in passerella. Come nell’abito in velluto di seta ametista in cui la scollatura è ornata in trasparenza da cristalli, come un preziosissimo collier di diamanti, o nella mise di velluto péridot in cui la schiena e la scollatura in tulle sono ornate di croisillons preziosi su cui brillano una miriadi di cristalli verdi; oppure nell’opulento e prezioso abito “diamante nero”, morbido, fasciante e flessuoso nel suo scintillio opaco.

Qua e là un tocco di pelliccia, preziosa come un gioiello, tra volpi selvagge nere o argentate, e i manicotti di cincillà che rievocano le fughe gioiose attraverso le steppe innevate.

Dal punto di vista sartoriale ogni abito è un esercizio di stile, con tagli accurati che creano scollature profonde e perfette, maniche gonfie a palloncino, incrostazioni di merletti, ricami certosini e raffinati.
La delicata carezza del velluto fa di ogni abito uno scrigno per la donna che lo indossa, perché il gioiello più prezioso è proprio lei

Categorie: Moda Donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: