Roma, “Colosseo Quadrato”, il Palazzo della Civiltà Italiana dell’Eur. Location suggestiva ed imponente che funge da tempio della moda. Ci troviamo nel Quartier Generale di Fendi, dove la magia avviene, all’interno di quattro mura in travertino e dai suoi caratteristici archi.

Dal 9 luglio al 29 ottobre il Palazzo apre le sue porte al pubblico, e regala a tutti, proprio tutti (ingresso libero dal lunedì al sabato dalle 10 del mattino alle 8 di sera), la possibilità di curiosare e lasciarsi ammaliare dalle creazioni della Maison.

In occasione della celebrazione dei 90 anni di Fendi, infatti, è stata allestita una mostra che illustra il trionfo della creatività e dell’eccellenza nella pellicceria della famiglia Fendi, grande tradizione dal 1926.

Un percorso ultrasensoriale, che durerà ben 9 sale, che trascinerà ciascuno di voi nel mondo della moda di Fendi. Nella sala Roma, viene proiettato il video Fendi: Hands make beauty sulla storia della Maison, il suo savoir-faire, con le sue iconiche borse quali la Pekaboo e la Baguette create da Silvia Venturini Fendi, fino all’arrivo del creativo Karl Lagerfeld, un’icona fashion in carne ed ossa che costituisce un valore aggiunto alla già affermata casa che domina il mercato mondiale della moda.

Si passa alla sezione Labyrinth, un tripudio di colori, fantasie, lavorazioni e decori si staglia in una sala scura. Inchiodate ed incorniciate come opere d’arte, vi sono infinite tavolette di pelliccia, dal visone, alla volpe allo zibellino, un vero e proprio labirinto caleidoscopico di spirali, paesaggi, figure geometriche, un omaggio a quello che più rappresenta l’anima di Fendi, la pellicceria e l’ artigianalità.

Si procede con Obsession, una giungla psichedelica di specchi, luci che vanno e vengono e Bag Bugs, simpatici accessori in visone da appendere alla propria borsa, alcuni con facce da ‘mostriciattolo’, altre a forma di Lagerfeld, il ‘Karlito’ Bag Bug. La sala Craftmanship catapulta gli ospiti in un vero e proprio laboratorio di pellicceria misto al ‘pensatoio’ di Lagerfeld.

Quattro pareti tappezzate da bozzetti, cartamodelli e campioni di pelliccia, al centro della sala un immenso tavolo a cui fa capo Renzo Gori, colui che la magia la ‘fa’, lì davanti, e con gentilezza ti spiega tutti i procedimenti che portano la materia prima a diventare opera d’arte. Essentials, un’immensa sala dove infiniti manichini in fila si stagliano, pellicce e borse che hanno fatto la storia.

La mostra si conclude con la sala Dream, dove viene proiettata la leggendaria sfilata di Haute Fourrure A/I 2016-17 svoltasi a Roma, su una passerella in plexiglass al centro della Fontana di Trevi, dopo 17 mesi di restauro firmati sempre dalla Maison Fendi.

di Lucia Marino

Categorie: Agenda Tag: , , .

Articolo pubblicato da in data: 29.09.2016
Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2016