Crostate vegane a merenda o a colazione? Perché no? Scopriamo insieme le migliori ricette per crostate vegane da fare a casa, in poco tempo, e con ingredienti alla portata di tutti. Scoprirete un nuovo modo di fare i dolci, che non vuol dire necessariamente dover cambiare gusto o abitudini.

Crostate vegane e crostate tradizionali: che differenze ci sono?

La differenza principale tra una crostata vegana e una crostata tradizionale è l’assenza di latte, burro e uova, ossia di tutti i componenti di origine animale che normalmente utilizziamo in cucina. Togliere questi elementi non vuol dire tuttavia togliere il gusto, anzi, scopriremo insieme che è possibile fare degli ottimi dolci vegani, più leggeri di quelli tradizionali e anche più digeribili, soprattutto per chi ha delle intolleranze alimentari, come quella verso latticini e derivati.

Il procedimento per una crostata vegana è piuttosto semplice, innanzi tutto bisogna preparare una pasta frolla vegana, ma non preoccupatevi, non è niente di difficile, è come una pasta frolla tradizionale, solo che bisogna utilizzare acqua, olio di mais, zucchero integrale e farina integrale, in ogni caso troverete tutto il procedimento nelle ricette presenti in questo articolo.

Zucchero di canna integrale e zucchero grezzo

Spesso confondiamo i termini e consideriamo erroneamente zucchero di canna integrale e zucchero grezzo di canna la stessa cosa, ma sono due cose diverse. Lo zucchero di canna integrale ha un potere dolcificante minore rispetto a quello grezzo, poichè contiene meno saccarosio e lo si può distinguere dalla consistenza dei granuli. Nello zucchero di canna integrale i granuli sono di forme e dimensioni irregolari e di colore marrone intenso, mentre lo zucchero grezzo ha granuli tutti simili di color marroncino chiaro tendende alla trasparenza.

Crostate vegane: le ricette

Ecco l’elenco delle ricette per crostate vegane che troverete in quest’articolo:

Crostata vegana alla marmellata

Crostata vegana alla marmellataIngredienti:

  • 130 ml di olio di mais;
  • 200 ml di acqua salata;
  • scorza di un limone biologico;
  • 90 gr di zucchero integrale;
  • 300 gr di farina semintegrale;
  • marmellata biologica a piacere.

Preparazione

Prepariamo la pasta frolla vegana mettendo in un’ampia ciotola, l’olio di mais e l’acqua leggermente salata, poi usiamo la frusta per emulsionare bene gli ingredienti, aggiungendo la buccia grattugiata del limone. A questo punto si può cominciare ad aggiungere lo zucchero e la farina, e cominciare a impastare, avendo l’accortezza di farlo con le mani fredde, per evitare di scaldare eccessivamente l’impasto.

Una volta ottenuto un impasto omogeneo, mettetelo in frigorifero a riposare per non più di 30 minuti, dopodiché riprendete a lavorarlo con un mattarello infarinato su una spianatoia, stendendo l’impasto fino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro, e ricordate di lasciare un po’ di impasto da parte per fare il bordo e la decorazione della crostata.

Foderate la teglia con la carta da forno, e mettete l’impasto della pasta frolla vegana al suo interno. Forate la superficie con una forchetta poi ricoprite con altra carta da forno e mettete sopra dei faglioli secchi. Infornate per 10 minuti a 180 gradi e poi togliete la pasta frolla dal forno. In questo modo la base della torta sarà cotta a sufficienza per evitare che si cuocia troppo la marmellata durante la cottura vera e propria.

Quando avrete tirato fuori la base dal forno, rimuovete fagioli e secondo strato di carta da forno e stendete la marmellata sopra la base di pasta frolla. Qualora la marmellata fosse troppo densa, ammorbiditela con un po’ d’acqua (poca). Per completare l’opera poi riprendete la pasta frolla che avete messo da parte per fare il bordo e i classici scacchi della crostata.

Rimettete in forno per altri 20 minuti finché non vedrete che la pasta diventa dorata e controllando che sia cotta con uno stuzzicadenti. Una volta cotta, toglietela dal forno e servite la vostra crostata vegana alla marmellata a temperatura ambiente.

Crostata vegana con farina di castagne

Crostata vegana con farina di castagneIngredienti:

  • 100 gr di farina di castagne;
  • 100 gr di farina di riso;
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato alimentare;
  • 100 gr di olio di semi di mais o girasole;
  • 25 ml di acqua;
  • 600 gr di marmellata.

Preparazione

Accendete il forno a 180°C, mescolare tutti gli ingredienti in una terrina, impastando con le mani fino ad ottenere un impasto che, se schiacciato, rimanga unito, dopodiché disgregatelo in tante briciole e stendetele su una tortiera unta precedentemente. A questo punto schiacciate con i polpastrelli l’impasto sbriciolato, stendendolo uniformemente sul fondo e sui bordi.

Nota: Se per caso avete scelto una composta di frutta non molto dolce per la farcitura, aggiungete 50 grammi di zucchero integrale nell’impasto della frolla.

Adesso si deve pensare alla farcitura, prendete la marmellata e stendetela sulla pasta frolla, infornate per circa 30 minuti con forno già in temperatura e a termine della cottura, lasciate fuori a riposare.

Quando la crostata vegana con farina di castagne è finalmente fredda, procedete al taglio delle fette!

Crostata vegana della nonna

Crostata vegana della nonnaLa crostata vegana della nonna è un super classico, derivato dalla nota “torta della nonna”, fatta a base di crema e pinoli. Vediamo nel dettaglio come preparla in modalità vegana.

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 150 gr di farina 0;
  • 150 gr di farina integrale;
  • 50 gr di fioretto di mais;
  • 75 gr di olio di mais;
  • 150 gr di malto di riso oppure d’orzo;
  • ½ bustina di cremor tartaro;
  • 1 scorza di limone tritata finemente.

Ingredienti per la crema:

  • 300 gr latte di riso (o soia);
  • 1 cucchiaio di malto o sciroppo di riso o orzo (in alternativa 60 gr di zucchero integrale di canna);
  • 2 cucchiai di fecola di patate;
  • Scorza di 1 limone;
  • un pizzico di zafferano.

Preparazione

Iniziamo miscelando i due tipi di farina, il fioretto di mais, il cremor tartaro e la scorza di limone in una terrina, mentre in un’altra uniamo olio e malto, e quando entrambi i composti saranno ben mixati, uniteli e impastate per alcuni minuti, finché la consistenza dell’impasto non diventa abbastanza compatta e uniforme (qualora vi sembri che non si amalgami bene o che rimanga troppo asciutta, potete aggiungere anche un goccio di latte vegetale). Formate una palla con l’impasto e ricopritela con della pellicola trasparente, poi lasciatela riposare per circa un’ora a temperatura ambiente.

Trascorsa l’ora, con l’aiuto di un mattarello stendete l’impasto fino a che non raggiunge lo spessore di qualche millimetro. Ungete una teglia rotonda di 24-28 cm (dipende da quanto la stendete fina), trasferiteci sopra la pasta e lasciatene un pochino da parte per creare il cordoncino intorno alla crostata. Con una forchetta forate la base e poi infornate a 175° per 10-15 minuti. Lasciatela infine raffreddare prima di farcirla.

Passiamo alla crema, per prepararla basta unire fecola e malto (o zucchero) in un pentolino messo sul fuoco a bassa temperatura e aggiungere piano piano il latte e la scorza di limone, mescolando con un cucchiaio di legno fino a che, dopo essere arrivata ad ebollizione, la crema non raggiunge la densità desiderata (attenzione a non creare grumi). A questo punto aggiungere un pizzico di zafferano per rendere la crema un po’ più gialla. Una volta pronta lasciatela raffreddare, prima di passare all’operazione di farcitura.

Quando la crema si è raffreddata, versatela delicatamente sulla base di pasta frolla, e al termine date una spolverata di pinoli. La crostata a questo punto è pronta, ma se volete aggiungere un pizzico di creatività in più, mettetela qualche minuto ancora nel forno, per far dorare un po’ il tutto.

Ecco servita la vostra crostata vegana della nonna, non vi resta che gustarla!

Crostata vegana di frutta

Crostata vegana di fruttaPassiamo ad una crostata vegana completamente ricoperta di frutta, una delizia per gli occhi ma anche per il palato!

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina;
  • 80 ml olio di semi di mais;
  • 80 ml latte di soia alla vaniglia;
  • 80 gr di zucchero di canna integrale.

Ingredienti per la crema:

  • 100 gr di zucchero;
  • 350 ml di latte di soia alla vaniglia;
  • 4 cucchiai di maizena;
  • 1 bustina scarsa di zafferano.

Ingredienti per la copertura:

  • fragole q.b;
  • kiwi q.b;
  • gelatina di albicocche q.b.

Preparazione

Cominciamo a preparare la pasta frolla mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, successivamente aggiungiamo l’aceto, l’olio e il latte. Procedere impastando con le mani per 2-3 minuti, dopodiché stendere la frolla con un mattarello e poi adagiarla su uno stampo per crostate precedentemente unto, avendo cura di ripiegare i bordi esterni all’interno, spingendoli verso i bordi della teglia con una forchetta.

Inforniamo a 180° per circa 30 minuti coprendo, come al solito, con un secondo strato di carta da forno sul quale dovremo mettere i fagioli secchi.

Passiamo a preparare la crema. Mischiamo in un pentolino 50 gr di zucchero di canna integrale e 2 cucchiai di maizena, aggiungiamo 80 ml di latte di soia alla vaniglia e mettiamo il tutto sul fuoco. Mentre continuiamo a mescolare, aggiungiamo mezza bustina di zafferano, e quando la crema comincia ad addensarsi, aggiungiamo altri 80 ml di latte di soia alla vaniglia e continuiamo finché la crema non raggiunge la consistenza desiderata.

Ripetiamo il procedimento con le stesse dosi e quando abbiamo tutte e due le porzioni di crema, mischiamole e facciamole amalgamare.

A questo punto non ci resta che farcire la pasta frolla, precedentemente tirata fuori dal forno e lasciata raffreddare, e successivamente, guarnire a nostro piacimento e creatività la crostata, con fragole e kiwi, ricoprendo il tutto con una gelatina di albicocche.

NB: per la copertura con la gelatina di albicocche munitevi di un pennello per dolci in silicone e seguite le istruzioni sulla confezione.

La nostra crostata vegana di frutta è pronta!

Crostata vegana alla crema di limone

Crostata vegana alla crema di limoneLa ricetta numero 5 è una crostata vegana alla crema di limone, fresca e delicata, adatta sia a colazione che a merenda, oppure per concludere alla grande un buon pasto.

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina di grano tenero biologica;
  • 200 ml di latte di soia;
  • 70 ml di olio di semi;
  • 4 cucchiai di zucchero di canna integrale;
  • 1 cucchiaino di bicarbonato;
  • 1 cucchiaino di aceto di mele;
  • 1 pizzico di sale.

Ingredienti per la crema di limone:

  • 150 ml di latte di soia;
  • 30 gr di fecola di patate;
  • 90 gr di zucchero di canna integrale;
  • Scorza di 1 limone;
  • Succo di 1 limone;
  • Una mela tagliata a fettine sottilissime e zucchero a velo per decorare

Preparazione

Per la pasta frolla unire farina, zucchero, sale e bicarbonato in una terrina, iniziare ad impastare unendo prima l’olio a filo, poi il latte e infine l’aceto di mele. Amalgamare velocemente il tutto, formare una palla e ricoprirla con la pellicola trasparente, lasciando poi riposare l’impasto in frigo per circa 45 minuti.

Per la crema di limoni procedere nel seguente modo: mischiare bene in un pentolino il latte di soia la fecola, lo zucchero e la scorza di limone. Mettere il tutto su un fuoco basso, continuando a mescolare e avendo cura di evitare la formazione di grumi. Una volta portato che la crema inizia a bollire, spegnere il fuoco e aggiungere il succo di limone, sempre continuando a miscelare.

Torniamo all’impasto, dopo averlo lasciato riposare, prendiamolo e stendiamolo con un mattarello rendendolo omogeneo, successivamente adagiamolo in uno stampo dal diametro di 24 o 26 cm, imburrato con margarina e una spolverata di farina.

Facciamo aderire bene l’impasto ai bordi dello stampo, aiutandoci con le dita, poi bucherelliamo con una forchetta e versiamo al suo interno metà della crema di limone.

A questo punto mettiamo la crostata in forno a 180 gradi per 10 minuti, trascorsi i quali, versiamo anche l’altra metà della crema e facciamo cuocere per 35-40 minuti a seconda del forno. Ultimata la cottura, decorare con fettine di mele e zucchero a velo.

La crostata vegana alla crema di limone è servita.

Crostata vegana all’ananas e cocco

Crostata vegana all'ananas e coccoPer finire passiamo ad un’esotica crostata vegana all’ananas e cocco, ideale per la mattina, fresca e delicata, e soprattutto piena di energia.

Ingredienti per la pasta frolla vegana:

  • 300 gr di farina;
  • 80 ml olio di semi di mais;
  • 80 ml latte di soia alla vaniglia;
  • 80 gr di zucchero;
  • 1 cucchiaino di bicarbonato;
  • 1 cucchiaino di aceto di mele.

Ingredienti per la crema passticciera:

  • 100 gr di zucchero di canna integrale;
  • 100 ml di latte di soia;
  • 220 ml di sciroppo di ananas;
  • 4 cucchiai di maizena.

Ingredienti per la copertura:

  • 1 confezione di ananas sciroppato;
  • cocco rapé q.b;
  • gelatina di albicocche.

Preparazione

Per preparare la pasta frolla vegana mischiate in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, aggiungere poi l’aceto, l’olio e il latte di soia. Impastate a mano per 2-3 minuti poi stendete la frolla con un mattarello, adagiatela su uno stampo per crostate precedentemente unto, ripiegate i bordi esterni dell’impasto all’interno e spingeteli verso i bordi della teglia con i rebbi della forchetta. Infornate a 180° per circa 30 minuti coprendo la base con un foglio di carta da forno e con fagioli secchi.

Per la crema pasticcera all’ananas: aprite la confezione di ananas sciroppato e separate le fette dallo sciroppo di conservazione (ricavatene 220 ml) che useremo, mischiato ai 100 ml di latte di soia per realizzare la crema pasticcera all’ananas. Unite 100 ml di latte di soia ai 220 ml di sciroppo d’ananas precedentemente messo da parte.

A questo punto mischiare in un pentolino 50 gr di zucchero di canna integrale e 2 cucchiai di maizena, mettere sul fuoco aggiungendo 80 ml di latte/sciroppo e continuare a mescolare. Quando la crema inizia ad addensarsi aggiungete altri 80 ml di latte/sciroppo e attendete che la crema raggiunga la consistenza desiderata. Ripetere il procedimento con le stesse dosi poi miscelate le due porzioni di crema.

Per comporre la nostra crostata vegana all’ananas e cocco: versate sulla base di frolla la crema pasticcera all’ananas e stendetela bene, spolverate con abbondante cocco rapé, disponete le fette di ananas a piacere e spolverate con altro cocco.

Completate spalmando con una spatola di silicone la gelatina di albicocche.

Categorie: Vino, Cucina & Lifestyle Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: