Lo scorso ottobre si è tenuto a New York l’annual Benefit Luncheon presso il blasonato ristorante Le Cirque.
Ai tavoli i commensali, imprenditori, filantropi e personaggi della moda e dello spettacolo, si sono impegnati nella raccolta fondi per i bambini colpiti dal cancro in Serbia.
Patron dell’iniziativa è stata la Principessa Katarina Di Yugoslavia che da circa 10 anni è in prima linea nell’aiutare i bisognosi, accanto a lei molte personalità come Ivana Trump, la nipote del Signor Vanderbilt , il Prince Dimitri di Jugoslavia, l’ex governatore di NY Mr PAterson e diversi ambasciatori, medici e personale che negli anni ha prestato servizio di volontariato operando le piccole vittime.
Protagonista anche il made in Italy, dove, le aziende italiane – Duccio Venturi, Tizzini, Rivolta scarpe, Roberto Ruspoli Ceramic Art, Skato bags, Mag Bags, Tenuta Artimino e Carlo Eleuteri gioielli, hanno donato pezzi delle loro collezioni che sono state messe all’asta benefica organizzata con l’ausilio di Cristina Egger.
Un successo che vede le iniziative replicarsi in tutto il mondo, l’agenda è ricca di appuntamenti di primo riguardo.

Oggi vogliamo segnalarvi 3 iniziative fra le più interessanti del momento che a nostro parere meritano
la vostra attenzione. La prima è una cena benefica della ABM – Amici del Bambino Malato Onlus
dove Bionike parteciperà attivamente alla serata benefica a sostegno dei piccoli pazienti della Clinica
de Marchi di Milano, affetti da gravi malattie respiratorie. Se invece amate la moda, un’interessante
mostra dal nome Bikonic, 70 anni di storia del bikini, dal suo esordio sino ai pezzi più celebri che
hanno fatto la storia. In fine, una bellissima capsule collection disegnata da Ines de la Fressange Paris
& Petit Bateau dove tutti i proventi saranno devoluti per la FIDH, Federazione Internazionale per
i Diritti Umani. Tre progetti creativi, culturali e benefici dove l’aspetto umano ha un valore degno di nota.
Di FRANCO LORENZON

UNA CENA SOLIDALE PER LA SALUTE DEI BAMBINI
Dopo il successo dell’iniziativa dello scorso anno, ABM – Amici del Bambino Malato Onlus
invita lunedì 28 novembre alle ore 20.30 presso l’Hotel Diana Majestic di Milano alla serata benefica
con lotteria organizzata per raccogliere i fondi necessari a dotare il reparto di terapia sub-intensiva
di nuove apparecchiature mediche, assolutamente indispensabili per aiutare concretamente i bambini
affetti da gravi disturbi respiratori. La serata presieduta dalla prof.ssa Susanna Esposito, Direttore
dell’unità Operativa Pediatrica ad Alta intensità di cure Fondazione Ca’ Grande Ospedale Maggiore
Policlinico; sarà animata da tanti personaggi famosi che interverranno Pro bono per i piccoli pazienti
della Clinica De Marchi.
Bionike parteciperà alla serata benefica fornendo a titolo gratuito alcuni prodotti da mettere in palio alla
lotteria che seguirà la cena. La scelta non è affatto casuale: verranno messi a disposizione dei prodotti
adatti a soddisfare la detersione di tutti i tipi di pelle, anche la più sensibile e indicati per tutti i membri
della famiglia. Una serata speciale dove l’attenzione per la salute infantile si traduce in un gesto concreto
di generosità e amore verso questi piccoli pazienti.

LA MOSTRA: BIKONIC, UN AFFASCINANTE VIAGGIO NELL’EVOLUZIONE DELL’ICONICO “DUE PEZZI”
IDEATO DAL SARTO FRANCESE LUIS RÉARD.
Da Emilio Pucci a Gianfranco Ferré, da Gucci a Gianni Versace, i 70 anni di storia del bikini raccontati
attraverso le più rappresentative creazioni di stilisti e brand che hanno segnato e scandito l’evoluzione
della moda mare. Pezzi unici, selezionati dall’archivio A.N.G.E.L.O Vintage Palace, in mostra a Palais
Des Festivals di Cannes, nel corso della prossima edizione di MarediModa (8-9-10 Novembre 2016), la
Fiera dedicata ai tessuti e accessori mare e intimo. Un appuntamento imperdibile per appassionati
e curiosi di moda e “costume” in tutti i sensi.

L’IMPORTANZA DI ACQUISTARE UN CAPO CREATO DA INES DE LA FRESSANGE PER PETIT BATEAU
Lei e una delle icone di stile francese da sempre, direttore artistico della griffe che porta il suo nome,
Ines de la Fressange Paris ha disegnato una capsule collection per la più che centenaria maison,
Petit Bateau. Una collaborazione in cui tutti i ricavati andranno a beneficio della FIDH, che lotta per la
difesa dei diritti umani, soprattutto delle donne. Scopriamo dalle sue parole il progetto e cosa l’ha
spinta ad aderire a questa iniziativa che coniuga l’eccellenza della moda alla beneficenza.

PERCHÉ HAI ACCETTATO QUESTA COLLABORAZIONE?
Ines de la Fressange << Petit Bateau è uno dei marchi a cui non posso dire di no quando mi propongono
Qualcosa. Questa capsule collection è una collaborazione a beneficio della FIDH, Federazione Internazionale
Per i Diritti Umani. Si tratta di un matrimonio basato sull’amore, il desiderio e la fiducia. È stato molto
Facile per me creare questa collezione, perché quando amo un brand tutto viene da sé. Le ragazze
Saranno felici di indossare i capi della collezione e questo aumenterà la conoscenza della Federazione.>>
CHE COSA HAI REALIZZATO PER QUESTA COLLABORAZIONE CON PETIT BATEAU?
<<La marinière è must-have classico. Si distingue in questa capsule collection, perché evoca gli
impermeabili e le vacanze in famiglia. Ha un’allure prettamente francese ma super divertente. Così ho
usato il blu, il bianco e il rosso, come nel logo del mio marchio. Le righe sono un po’ irregolari, come
fossero dipinte a mano, perché è sempre giusto rompere le abitudini. Oltre alla marinière, c’è anche
un dolcevita, una canotta e tre culottes. Questi sei capi sono anche declinati per i più piccoli. Per il
bebè, abbiamo pensato una scelta di tre diversi body. E per fare una passeggiata, una shopper di cotone/
lino, in blu-bianco-rosso, per ricordare che Petit Bateau continua a mantenere le proprie fabbriche in
Francia>>.

Categorie: Agenda.

Articolo pubblicato da in data: 07.11.2016
Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2016