Parigi chiude in bellezza gli appuntamenti con la moda. Dopo New York, Londra e Milano, la Fashion Week arriva nella capitale francese che si accende di glamour con i defilè della collezione primavera-estate 2018. Fino al 3 ottobre, ogni giorno si alternano nella romantica atmosfera parigina show ed eventi organizzati dalle più grandi maison.

Jacquemus

Jacquemus ha aperto la settimana della moda parigina con un meraviglioso assolo nella sera del 25. A ispirare la collezione primavera estate 2018 dello stilista è la sensualità della compianta madre Valérie, una donna a quanto pare incredibilmente raffinata ed elegante. La linea semplice degli abiti è impreziosita dal drappeggio complesso ed elaborato, cappelli e copricapo richiamano lo stile anni ’60.

Paskal

Il turchese, il fucsia, il nero, il verde, il giallo e il bianco sono i colori della prossima stagione. La donna di Paskal è giocosa e anticonvenzionale e si veste di vibranti increspature. In passerella sfilano abiti fino al ginocchio, che fioriscono sulle modelle in un’atmosfera vivace e gioiosa.

Jour/né

E’ sbarazzina e colorata la nuova collezione di Jour/né che, dalla fashion week parigina, invita la donna ad affrontare con grinta ed entusiasmo ogni giorno della settimana. Scritte come “Lundi” e “Jeudi” (rispettivamente “lunedì” e “giovedì”) campeggiano su slip e t-shirt. Sul defilè sfila la praticità del denim (gonne e pantaloni), il glamour delle jumpsuit, l’eleganza degli abiti svasati e il rigore dei tailleur, smorzati dai tessuti moderni e giovanili.

Christian Dior

Solo Dior sa trasformare un iconico jeans in un capo che diventa all’occorrenza elegante, sbarazzino o casual ma sempre incredibilmente glam. Grande protagonista del defilè è anche la pelle, declinata in tute, giacche e pantaloni caratterizzati da accostamenti di colori sgargianti. Della collezione fanno parte, inoltre, pantaloni con le frange, tessuti trasparenti e abiti e cappotti a scacchi per uno stile optical.

Dior ss2018

Victoria/Tomas

Un percorso parallelo a due piani che raggiunge l’apice con una nuova idea di donna, più costruita e concettuale. Gli abiti proposti dal duo formato da Victoria Feldman e Tomas Berzins sono un omaggio alla stagione estiva in ogni dettaglio, la tavolozza dei colori utilizzata, dal bianco al rosso passando per il nero, il grigio ed il corallo, esalta le linee sottili degli outfit che accarezzano il corpo attraverso i giochi di tagli e texture.

Anrealage

Outfit pomposi e strutturati lasciano il passo ad abiti dalle linee più dritte, caratterizzati però da strutture complesse e decori composti e articolati. I colori sono neutri, fatta qualche eccezione per i rossi e i blu, e i tessuti sono leggeri e impalpabili. In passerella sfilano abiti, gonne, pantaloni, giacconi dalle maniche ampie e giacche effetto mantella.

Kochè

Lo sportwear incontra lo chic style nella collezione primavera estate di Kochè che fonde le due anime della donna, quella sportiva e quella elegante, per creare uno stile unico e riconoscibile. Pizzi e merletti, cuciti su una gonna a teli asimmetrica, vanno ad impreziosire un abito realizzato a partire da un mix di magliette sportive; i colori delle bandiere si ritrovano sui dress più sbarazzini; uno strascico e finte gonne sono applicate su pantaloni e pantaloncini per dare loro un tocco più glamour.

Olivier Theyskens

I pizzi, le trasparenze, i tessuti leggeri e aderenti, i bustier, gli spacchi e le linee morbide: la primavera-estate 2018 è all’insegna della femminilità più provocante. La collezione comprende eleganti trench, gonne al ginocchio, lunghi soprabiti e giacche strette in vita, per un guardaroba completo pensato per la donna determinata e sicura di sé.

Saint Laurent by Anthony Vaccarello

Decisamente posh la nuova collezione di Saint Laurent firmata da Anthony Vaccarello. Lo stilista afferma il suo stile rimanendo fedele allo spirito dell’azienda. Il defilè è un tripudio di luci, tessuti preziosi, forme fun e linee pop. Gli abiti sono sexy, le gonne strette e corte, ma i corpetti voluminosi regalano un tocco di originalità all’outfit. Piume e pellicce impreziosiscono lo stile che, nel complesso, è molto girlish.

Y/Project

Y/Project presenta la collezione SS18 puntando su forme non convenzionali. I cappotti, i vestiti e i soprabiti sono rielaborati in qualcosa di nuovo con drappeggi che creano movimenti e tagli insoliti e particolari. Belli i tessuti brillanti e i decori luminosi. I colori vanno da rosso brillante al verde petrolio passando per il color carne.

di Sonia Russo

Categorie: Sfilate Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: