” Ho feeling con quella persona…”

L’energia altro non è se non informazioni che vibrano e che interferiscono con altre informazioni che si spostano nel tempo e nello spazio vibrando, come spiega la scienza, secondo ampiezza e frequenza.

Le oscillazioni che sono alla base della frequenza generano appunto ENERGIA.

la “Teoria delle Particelle” ci spiega che la materia è fatta di particelle sempre in movimento: esse oscillano creando dei campi che a loro volta generano un campo elettrico, il quale genera un campo magnetico che , a sua volta, crea un altro campo elettrico a dimostare come le particelle si influenzino reciprocamente. Sempre la scienza, richiamata apposta per confortare il lettore, ci dimostra ancora che ogni cellula è paragonabile ad una batteria radiante, caricata positivamente all’esterno e negativamente al suo interno. Va da sé che ogni cellula generi un suo campo elettrico e magnetico dunque.

Ruolo ancora più importante per i processi di ionizzazione ( il passaggio di informazioni attraverso i nostri tessuti  e organi, detto grossolanamente) vede protagonista il Mitocondrio, la nostra centrale energetica, sede della respirazione cellulrare in cui si produce ATP, energia vitale. Tutto ciò dimostra come il nostro corpo sia una continua, meravigliosa, attività elettromagnetica, un’attività propria e unica come unico è definibile ognuno di noi.

Se qualcuno fosse meravigliato di questa sottile e al contempo complessa condizione del proprio corpo la scienza ci dimostra ancora una volta come la piena salute di un soggetto abbia un valore vibrazionale intorno ai 6200 / 7000 Angstroms, il suo campo bioenergetico ottimale, equlibrato.

La salute, come ahinoi spesso dimentica la medicina farmacologica, dipende infatti da una parola magica…la RISONANZA, che si verifica quando un soggetto o una sostanza vibrano  fra loro alla stessa frequenza….

” C’è feeling con quella persona”, quante volte lo abbiamo pensato? Almeno ogni qualvolta  ci siamo dimenticati che il nostro corpo genera energia e che da essa dipende per il suo sostentamento amiche mie !

Ma la Pranopratica allora? Pur non entrando in conflitto con la medicina tradizionale allopatica la Pranopratica si assume il compito di aiutare la persona a raggiungere consapevolmente uno stato di benessere, lavorando con le mani con emissioni di vibrazioni elettromagnetiche di bassissima frequenza, esplorando  il soggetto, interferendo con il suo campo bio-elettromagnetico al fine di recuperare il benessere vitale.

Il professor William Tiller della Stanford University ha potuto come fisico fare le seguenti affermazioni in merito alle energie sottili :

1- Vengono manifestate dalle persone poichè gli esperimenti dimostrano come le energie sottili possano incrementare non solo le dimensioni ma anche il numero degli elettroni.

2- Una persona può dirigere il flusso di questa energia prodotta attraverso la propria intenzione.

3-Questa interazione mente-elettroni è efficace persino  a grandi distanze.

A ciò, prima di salutarvi, (con la speranza di aver mosso l’interesse necessario per proseguire insieme i prossimi appuntamenti)ricordo co

Matteo Piccardi - logo

me nel 2006 Il biofisico Fritz Popp consegnò alla comunità scientifica la visione del DNA come LUCE e come a frequenze differenti i fotoni ( il quanto dell’energia elettromagnetica) producano effetti differenti sul DNA stesso.

Quali meravigliose frontiere si spalancano verso la guarigione…

Matteo Piccardi è un Operatore Discipline Bionaturali – Iscritto all’Albo di Diritto Privato in Pranopratica.
Riceve negli studi medici a Spotorno (SV) e Genova

Categorie: Benessere donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: