Nuovo partner finanziario per la storica fashion school Istituto Carlo Secoli, Sleipner Consulting entra al 20% e attua un restyling che rafforzerà la leadership internazionale della scuola e rilancerà la figura professionale dell’Ingegnere della Moda. 

Per la prima volta una prestigiosa scuola di moda accorda una collaborazione con una grande società finanziaria. L’Istituto Carlo Secoli di Milano è stato affiancato da un nuovo partner finanziario, Sleipner Consulting, la società milanese fondata da Emilio Ghezzi nel 2003 che opera nel mondo dell’M&A e della consulenza strategica ed economica e collabora con importanti banche e istituzioni finanziarie.

La storica scuola di moda nata nel 1934 vanta una posizione di leadership nel fashion system  con una formazione eccellente e unica che crea professionisti richiesti dalle maggiori aziende del settore in tutto il mondo. Per queste caratteristiche di prestigio è stata considerata come un importante investimento per la Sleipner Consulting.

L’Istituto Secoli è inoltre l’unica scuola storica che forma la figura professionale dell’Ingegnere della Moda, attraverso il  “Metodo Secoli”.
Si tratta di un particolare metodo didattico che immette le tradizionali competenze sartoriali nella filiera industriale. Forte delle migliori competenze, la fashion school prepara modellisti con una conoscenza globale della filiera produttiva, dal taglio sartoriale alle più innovative tecniche di progettazione e produzione industriale. I risultati sono infatti da primato: oltre il 99% dei diplomati trovano lavoro entro l’anno, e più del 50% delle griffe li assume per inserirli in posizioni di rilievo. Con 357 iscritti all’attivo (di cui il 65% italiani), la previsione della scuola è di raddoppiare il numero di alunni entro 3 anni, con un incremento già del 15-20% nel 2007-2008.

La partecipazione di Sleipner Consulting, che entra in partnership con una quota finanziaria del 20%, ha portato ad una trasformazione della ragione sociale da S.r.l a S.p.a e ad un lancio di un nuovo piano industriale incentrato su tre fondamentali guidelines: la transazione da un modello di gestione familiare a un modello manageriale, una più ampia e strutturata politica di comunicazione e immagine, obiettivi ambiziosi di crescita dimensionale e di gamma adeguati alla accresciuta capacità produttiva. Il primo importante passo è stato il trasferimento dalla sede di via Prina a via Vittorio Veneto 18/A, in un nuovo spazio di ben 1100 metri alle cui pareti le “history visual box” mostrano in sequenza le immagini, gli schizzi, i diplomi tratti dall’archivio storico che ripercorrono i 70 anni di storia della moda e di successo della scuola.

“Il successo del made in Italy nell’abbigliamento è legato alla capacità tutta italiana di produrre moda industrialmente. L’unione tra creatività e industria ha dato amplificazione al messaggio stilistico togliendolo dagli spazi ristretti delle sartorie d’alta moda – ha affermato in una lettera aperta il Presidente Stefano Secoli – Il nostro motto è: il risultato della progettazione di moda è la realizzazione di capi d’abbigliamento della collezione attraverso modelli riproducibili industrialmente”.

Sleipner Consulting ha svolto un accurato studio in vari settori ed individuato alcune aziende con forti potenziali su cui ha deciso di investire. “Il criterio di analisi sta nell’identificare i punti di unicità, ovvero quelle variabili che danno ad un “prodotto” una propria eccellenza rendendolo maggiormente competitivo” spiega la società –
Attraverso la figura dell’Ingegnere della Moda, l’Istituto Secoli si pone al mercato con una storia, un metodo e una tradizione consolidata – aspetti  necessari all’interno delle nostre valutazioni”.
Il 5 giugno l’Istituto Secoli aprirà le porte della nuova location con un open day, mentre il 12 giugno un grande fashion show sarà l’appuntamento da non perdere all’Alcatraz di via Valtellina alle ore 20.30.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 07.06.2007
Ultimo aggiornamento: 7 giugno 2007