Jennifer Smith vince il titolo Longboard al Campionato femminile 2007 Roxy ASP. Surfiste di tutte le età. Studentesse, mamme e top manager. Ragazze della porta accanto pronte a diventare regine delle onde, in linea con lo spirito del surf che è libertà, avventura, armonia con la natura. L’epoca in cui le donne si accontentavano del ruolo di “fidanzate del surfista”  pare ormai finita  e non solo in California o Australia, terre d’elezione dello sport da tavola più amato del mondo. La nuova onda al femminile tocca anche Italia ed Europa dove negli ultimi due anni, a detta degli esperti del settore, le donne appassionate di surf sono cresciute del 35%  mentre scuole e surf camp per ragazze si moltiplicano a vista d’occhio. Evento top, a contrassegnare il fenomeno, è stato l’attesissimo ROXY Jam 2007, festival  di surf, arte e musica che si è tenuto dall’11 al 16 luglio a Biarritz, nella mitica Côte des Basques dove cinquant’anni fa il surf fece la sua prima comparsa in Europa e che ha visto protagonista in finale la campionessa americana Jennifer Smith 21 enne di San Diego.

In occasione del ROXY Jam si festeggia questo cinquantenario, ma soprattutto si disputa il  Campionato Femminile Mondiale di Longboard ASP. In gara  le migliori longboarder del mondo. La gara non ha deluso le aspettative ed è stata  molto agguerrita con tante sfidanti e campionesse dalle Hawaii, dall’Australia e dal Giappone, senza dimenticare i vicini paesi Baschi, guidati da Estitxu Estremo.

La disciplina del longboard, tavola lunga che permette di disegnare evoluzioni e movimenti audaci ma anche fluidi e pieni di grazia ed eleganza, si presta particolarmente a valorizzare le arti femminili del surf. Il longboard è anche il più amato dalle ragazze perché aiuta a mantenere una linea perfetta: tonifica i muscoli, brucia molte calorie e dà equilibrio e armonia.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 20.07.2007
Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2007