Il Chelsea Football Club ha voluto il leggendario stilista Giorgio Armani per un duplice incarico: realizzare i nuovi abiti ufficiali del Club e ridecorare un’area prestigiosa dello Stamford Bridge.

Oggi, venerdì 3 agosto, per la prima volta tutta la squadra, la dirigenza e l’équipe di supporto appare nei nuovi abiti ufficiali della società. In questa occasione è stato anche reso pubblico che Giorgio Armani ha progettato il nuovo look per la Directors’ Suite dello Stamford Bridge che da ora prenderà il nome di ‘Armani Lounge’.

La collaborazione triennale annunciata all’inizio della settimana tra il club più prestigioso di Londra e il leggendario stilista è un connubio naturale. I suoi abiti sono i preferiti di José Mourinho e di molti giocatori, e questo ha creato un’importante premessa per individuare in Armani Casa Interior Design Service la scelta perfetta per la nuova Directors’ Suite dello Stamford Bridge.

“Sotto la guida di José Mourinho, il Chelsea F.C. si è fatto conoscere in tutto il mondo per la qualità del gioco e il respiro internazionale dei suoi calciatori, già divenuti delle icone dello sport. Questi atleti ci ispirano grazie a quel mix speciale di disciplina mentale e fisica che li rende veri eroi. Colgo l’occasione per esprimere quanto io sia onorato di aver collaborato al nuovo look per la Directors’ Suite in uno degli stadi che hanno fatto la storia del calcio inglese”, ha dichiarato Giorgio Armani.

Giorgio Armani ha poi aggiunto: “José, da subito entusiasta dei miei disegni, ha voluto partecipare personalmente alla revisione di tutti gli schizzi e alla selezione dei tessuti”.
Assolutamente essenziale per ottenere un corretto abbinamento tra i vari elementi è stata la cura dei dettagli.

“Giorgio Armani ha adottato un nuovo approccio per gli abiti che abbiamo completamente condiviso perché sapevamo che, pur rispettando le nostre esigenze di calciatori, avrebbe creato un look assolutamente fantastico. È stato un grande piacere collaborare con lui”, ha dichiarato Mourinho.

Il nuovo guardaroba ufficiale fuori campo della squadra comprende un abito costituito da giacca monopetto, due bottoni, blue navy, in leggero gabardine di lana che non sgualcisce, una giacca dalla vestibilità aderente con spalle dalla linea pronunciata della grande sartoria italiana, e un pantalone senza pinces a gamba dritta da indossare con camicie in cotone azzurro chiaro.
I calciatori disporranno anche di una nuova cravatta del Club e una polo color blu scuro come alternativa alla camicia con cravatta. Il look è completato da una cintura testa di moro in pelle stampata coccodrillo e un polacchino marrone in camoscio
Il guardaroba include anche un cappotto classico in cashmere, monopetto tre bottoni e un impermeabile monopetto in nylon. Entrambi sono lunghi fino al ginocchio, color blue navy.

Per rispettare la tradizione e permettere ai dirigenti della Premier League di far fronte alle intemperie, Mourinho e altri quattro membri dell’equipe saranno dotati di un secondo completo realizzato in un tessuto più pesante e di un cappotto oltre il ginocchio che li terrà caldi in panchina.
Ottime notizie anche per i tifosi che avranno l’opportunità di acquistare un’esatta replica del nuovo look presso i negozi Emporio Armani in Inghilterra con un’unica differenza rispetto alla versione indossata dai calciatori del Chelsea. Nelle giacche in vendita il taschino non sarà personalizzato con l’emblematico ‘leone rampante’.
Gli abiti saranno indossati da tutta la squadra per la prima volta contro il Manchester United in occasione del torneo FA Community Shield, che si terrà domenica allo stadio di Wembley.
Nel quadro di questa nuova collaborazione, il Chelsea F.C. e Giorgio Armani si sono impegnati a raccogliere, con un evento annuale, fondi a favore dell’organizzazione benefica partner ufficiale nazionale del Club, CLIC Sergeant, che si occupa della lotta ai tumori dell’infanzia.

Categorie: Chi veste chi Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 03.08.2007
Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2007