Spetterà ai giovani designer protagonisti del progetto Incubatore della Moda, che giunge con questa sfilata alla fase culminante, aprire la prossima edizione di Milano Moda Donna, dove presenteranno le loro collezioni ad un pubblico internazionale di qualificati operatori.

Il 22 settembre alle ore 12.00 è prevista la sfilata presso il Milano Fashion Center – Sala Borgospesso di Adorisadora, Andrea Turchi, Archivio Privato, Claudio Montias, Cristian Luppi, Elesila, Oxygene+Lumiere.

Per questa importante occasione C.N.M.I. ha invitato la giovane artista italiana Sissi, che si è distinta a livello internazionale con mostre e collettive in prestigiosi musei e spazi alternativi, a ideare e realizzare un’installazione artistica, rispondendo al desiderio dei giovani stilisti di poter sfilare in un contesto creativo. Il progetto site specific dell’artista Sissi rappresenta un rovo di linee di ferro intrecciato che le modelle attraverseranno per uscire in passerella. Sissi, sarà la madrina di queste giovani griffe, sottolineando la grande capacità delle giovani generazioni di creare sinergie e contaminazioni tra settori differenti.
Alle ore 12.30 presso lo spazio Fashion Incubator “Couture” (Milano Moda Donna – primo piano) Rosamosario presenterà le sue sofisticate proposte di intimo e Georgia Turri la sua collezione di pregiate calzature.
Il progetto Incubatore della Moda è iniziato nell’ottobre del 2005, è ideato e finanziato dal Comune di Milano – Assessore Tiziana Maiolo – ed è progettato e realizzato da Camera Nazionale della Moda Italiana.
L’iniziativa ha l’obiettivo di supportare e promuovere le attività imprenditoriali autonome di giovani talenti della moda e ha una durata di due anni.
L’Incubatore ha riscosso grande successo ed interesse e si è dimostrato uno strumento fondamentale ed efficace per la promozione e la valorizzazione delle dieci aziende selezionate. Dopo la prima presentazione delle collezioni a Milano Moda Donna di febbraio 2007, alcune giovani griffe hanno sfilato a Tokyo e ad Instanbul.
Tutte le aziende sono state inserite in uno showroom per la commercializzazione delle collezioni e hanno ottenuto le prime considerevoli vendite. Sono stati creati degli incontri specifici con i più importanti buyer internazionali ed è stata offerta la possibilità di partecipare ad iniziative speciali: dalla collaborazione con le tecnologie Canon e Lectra, alla progettazione di complementi d’arredo per la ditta Scena, alla partecipazione a concorsi internazionali.
“Sono felice di constatare – afferma l’Assessore alle Attività Produttive Tiziana Maiolo – che la mia intuizione di qualche anno fa è diventata una realtà che consente ai giovani talenti che si dedicano alla moda, di far risaltare le loro qualità.
Milano che ha raggiunto i vertici mondiali nel settore Moda, potrà mantenere e consolidare questo primato grazie a giovani ingegni come questi che avranno la possibilità di esprimersi, di crescere e di mantenere sempre alto il livello qualitativo della nostra ideazione e produzione”.
“L’Incubatore della Moda- commenta Mario Boselli Presidente di CNMI- ha ottenuto esiti e sviluppi al di là delle nostre aspettative e dimostra che il supporto delle Istituzioni alle nuove generazioni di stilisti è assolutamente necessario e importante per la loro attività di promozione e comunicazione. Sono particolarmente orgoglioso e contento di aver accompagnato questi giovani nel loro percorso imprenditoriale e di presentarli per la prima volta sulle passerelle milanesi. Per questo mi auguro che quest’esperienza possa essere ripetuta e possa offrire nuovi spunti di riflessione per altri progetti che consentano di dare maggior spazio e visibilità ai giovani”

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 20.09.2007
Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2007