Si è chiusa sabato la fashion week dedicata alle collezioni primavera – estate 2008.

Si è conclusa sabato Milano Moda Donna con le sfilate di Malloni, Ab Soul e Alviero Martini – 1° classe.
La fashion week dedicata alle collezioni Primavera/Estate 2008 ha riscosso ampi successi presso gli oltre 15.000 operatori giunti in città per assistere alla presentazione di 233 collezioni: 96 sfilate per 90 marchi, 95 presentazioni e 53 presentazioni su appuntamento.
Le diverse collezioni proposte si sono distinte per creatività, innovazione, ricercatezza dei materiali e per i contenuti piacevolmente provocatori.
Senza dimenticare che le varie creazioni viste sotto i riflettori milanesi sono in grado di soddisfare le esigenze delle donne di ogni età, gusto e personalità.
Il Milano Fashion Center si conferma una scelta vincente per la qualità delle sale sfilate e per gli spazi accoglienti e funzionali ed è stato apprezzato dai 2338 giornalisti accreditati alla manifestazione.
49 i marchi che hanno scelto il centro sfilate di Via Gattamelata, per la presentazione delle loro collezioni, da segnalare il ritorno di noti marchi come Just Cavalli e Roberto Cavalli e la presenza di nuove griffe, tra cui Dsquared2 e Argentovivo, per la prima volta a Milano Moda Donna.
La concentrazione di più sfilate all’interno del Milano Fashion Center ha permesso di creare un ambiente dove la moda è protagonista, non soltanto in passerella, dove gli operatori e i visitatori possono incontrarsi e dove a livello organizzativo, è possibile ottimizzare le tempistiche e limitare i ritardi.
“La settimana della moda si chiude nel migliore dei modi – commenta Mario Boselli Presidente di C.N.M.I. – il notevole successo riscosso presso la stampa e gli addetti ai lavori, è confermato ed amplificato dall’annuncio dato dal Sindaco di Milano, Letizia Moratti, della creazione del Fashion Institute of Milan e il rifinanziamento del progetto “Incubatore della Moda” per le prossime edizioni, a testimonianza del fatto che Milano è
e rimane la capitale mondiale del prêt – à – porter alto”

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 01.10.2007
Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2007