DUBAI E’ LA NUOVA FRONTIERA DELLA GIOIELLERIA DI LUSSO MADE IN ITALY: IL CASO  MARCO BICEGO.
Dopo aver conquistato Italia, Europa e Stati Uniti rispettivamente con 270, 200 e 380 punti vendita, MARCO BICEGO, giovane griffe di gioielleria "Made in Italy" con 40 anni di storia di tradizione orafa e consolidatasi come marchio dal 2000, sta espandendo i propri mercati verso i Paesi Arabi e Orientali, nuove frontiere indiscusse del mercato del lusso.
A tutt’oggi il brand è presente in 35 punti vendita nel mondo arabo, vantando la propria presenza nelle più prestigiose location: a Dubai solo nel gennaio 2006 sono stati inaugurati ben 10 shop in shop firmati Marco Bicego; a giugno dello stesso anno è il prestigioso Saks Fifth Avenue a richiedere il marchio all’interno dei suoi spazi in un lussuosissimo corner; a novembre del 2006 inaugura un altro corner (sempre a Dubai); poi una boutique ad Astana – Kazakistan; a Mosca; Tokio; Puerto Rico; Karstadt – Munich.

Il 1 marzo 2007 ha inaugurato il Festival City Mall nel centro di Dubai. E’ l’area commerciale più prestigiosa della città, con più di 650 negozi, ristoranti e cinema. Zona esclusiva che vedrà a breve l’apertura di Hotel extra-lusso quali il "Four Season Hotel", il "New Continental Hotel" e il "Crown Plaza Hotel". Insomma, un corrispettivo (ma di dimensioni decisamente ingigantite, come tutto d’altra parte a Dubai…) di via Montenapoleone a Milano.
Qui nel nuovo spazio Damas Jewelry di 100 mq, considerando il successo del "concept" del marchio, sono stati offerti all’azienda 20 mq per la realizzazione di un nuovo shop in shop in puro stile Marco Bicego, inaugurato con una grande festa il 15 del corrente mese.
Uno spazio come sempre architettonico e contemporaneo, lussuoso nella commistione di materiali raffinati, moderni e tradizionali. Il prezioso legno wengè dei mobili espositori si affianca con eleganza al mosaico Bisazza realizzato in esclusiva per Marco Bicego. Un elegante pattern sui toni del marrone con preziosi inserti di tasselli in puro oro 18 kt, progettato ad hoc dalla designer americana Terri Pecora.
Negozi, corner, shop in shop e vetrine Marco Bicego hanno uno stile inconfondibile, complice del successo del marchio e delle continue richieste della sua presenza negli spazi più prestigiosi in tutto il mondo, insieme al completo servizio al cliente che l’azienda è in grado di offrire.
La corporate identity Marco Bicego rimanda a un mondo di arte antica e benessere, che crea atmosfere senza tempo, calde e accoglienti. Un progetto curato in ogni dettaglio: la comunicazione si sposa con gli allestimenti, gli eleganti e originali espositori in pelle marrone e beige completano l’immagine coordinata. Perfino il profumo diffuso negli spazi è attentamente studiato.
La forza di Marco Bicego è proprio questa: non è solo un’azienda che produce gioielli, ma progetta ogni elemento comunicativo perché tutta l’immagine complessiva rientri perfettamente nel concept del brand. Con un team affiatato e collaborativo, oggi l’immagine aziendale è fortemente riconoscibile e soprattutto internazionale, come per le più note griffe del fashion.

Il fatturato è suddiviso per il 25% dal mercato italiano, ben il 75% da quelli esteri, a confermare l’importanza che l’azienda dà ad un’espansione a livello mondiale e alla creazione di un’immagine altamente internazionale.
Di questo 75% di fatturato estero, la percentuale dovuta ai Paesi Arabi in un solo anno di attività in questa zona è già del 5%. L’azienda negli ultimi anni ha avuto un incredibile aumento del proprio fatturato con una media di incremento del 20% annuo, e le previsioni per il futuro sono ancora più sorprendenti: ci si aspetta un ulteriore crescita fino ad arrivare ad un incremento annuo del 30%. Il mercato sembra proprio voler premiare le strategie di sviluppo attuate dall’azienda!

Indiscrezioni in assoluta anteprima sui progetti della Marco Bicego spa per il futuro: l’apertura di  monomarca in Kazahkistan ad Almaty e a Budapest entro la fine del 2007, un nuovo shop in shop a Casablanca, Marocco; un altro monomarca proprio a Dubai Mall nel 2009.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 21.03.2007
Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2007