White Club Raddoppia

White Club Raddoppia…Venerdì 26 e sabato 27 Settembre a Milano Moda Donna. Jean Pierre Braganza da Londra, Sandrina Fasoli da Anversa, Laitinen da Helsinki i nomi nuovi. Il White Club cresce e rafforza la sua vocazione. L’associazione no profit, che mette in contatto stilisti meritevoli con le principali aziende produttive, buyers, stampa e opinion leaders del settore, è giunto alla sua seconda edizione e registra new entry ed importanti accordi tra i suoi associati e la realtà produttiva italiana.

 

A Milano Collezioni Donna giungono tre nuovi talenti: Jean-Pierre Braganza, Sandrina Fasoli, Laitinen sono i nomi che – assieme ai protagonisti delle scorsa edizione, Klavers van Engelen, Kristian Aadnevik, Mikio Sakabe, Steinunn e la presentazione di Collection No. 3 by Christian Weber – animeranno le ultime giornate di Milano Collezioni Donna.

 

Jean-Pierre Braganza, canadese diplomato alla Central St. Martin’s, ha lavorato con Roland Mouret prima di realizzare la sua collezione, che sfila a Londra dal 2004.

 

Sandrina Fasoli, belga nata da una famiglia di immigrati italiani, fonda con Michel Marson – incontrato alla “Ecole Nazionale des Arts Visuels de la Cambre” – il marchio Sandrina Fasoli che nel 2007 vince il Mango Fashion Award e crea una collezione che nel 2009 sarà in vendita nei negozi Mango.

 

Laitinen, esprime l’estetica dark dei fratelli finlandesi Tuomas e Anna Laitinen. Menzione speciale al festival di Hyères, sono i protégés della stilista di Anversa Anne Demeulemeester.

 

Christian Weber, designer austriaco dopo importanti esperienze in grandi Maison come Versace lancia nel 2007 una propria linea di pret-à-porter, COLLECTION NO. 3, grazie ad un accordo societario con il gruppo

 

italiano Marini Industrie di Prato.

 

Significative esperienze alle spalle, apprezzamento dei buyers internazionali, volontà di integrarsi nel sistema produttivo italiano, queste le caratteristiche che hanno portato alla scelta dei nuovi nomi, in armonia con l’idea fondante del White Club di sostenere e portare in Italia progetti creativi interessanti per il nostro tessuto industriale e per gli addetti ai lavori.

 

Nuovi nomi ma senza tralasciare i creativi della scorsa edizione, nel solco di un progetto che non vuole essere solo di immagine ma punta allo sviluppo sostenibile della creatività.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy