“Future Pass” esplora e relazioni tra l’energia creativa dell’arte contemporanea asiatica ed il resto del mondo.

Tokidoki alla Biennale di Venezia con ‘Future Pass’

“Future Pass” esplora e relazioni tra l’energia creativa dell’arte contemporanea asiatica ed il resto del mondo.

La UNEEC Culture of Education of Taipei, il Today Art Museum di Pechino, il Wereldmuseum di Rotterdam e il National Taiwan Museum of Fine Arts, in collaborazione con la Fondazione Claudio Buziol di Venezia, presentano Future Pass, a cura di Victoria Lu, Renzo di Renzo e Felix Schober.

“Future Pass” esplora e relazioni tra l’energia creativa dell’arte contemporanea asiatica ed il resto del mondo. La mostra si inserisce nel più generale tema della 54° Esposizione di Arte Contemporanea di Venezia, avendo cura di non presentare soltanto una “nazione” artistica che trascende i confini nazionali, ma anche un nuovo universo artistico che ha come proprio centro l’Asia.”

La mostra raccoglie 106 artisti e gruppi artistici da ogni angolo del mondo, alcuni già affermati, altri emergenti, nei suoi due spazi: l’abbazia di San Gregorio e di Palazzo Magilli -Valmarana di Venezia. Tra i protagonisti della mostra ci sono Wim Delvoye (Belgio), Xu Bing e Zhang Xiaogang (China), Dieter Jung e Rolf A. Kluenter (Germania), Thukral e Tagra e Janice Devali (India), Ay Tjoe e Indieguerrillas (Miko e Santi) (Indonesia), Simone Legno aka tokidoki (Italia), Yayoi Kusama, Takashi Murakami e Yoshimoto Nara (Giappone), Lee Dongi e SEO (Korea), Hooger T. Brugge (Paesi Bassi), Shahzia Sikander (Pakistan), Grimansea Amoros (Peru), Phunk Studio (Singapore), Yang Maolin (Taiwan), Natee Utarit (Tailandia), Gary Baseman (USA).

I loro lavori impiegano un’ampia varietà di media – dalla pittura, le istallazioni interattive, animazioni, e video fino alla scultura, live performance e body art – rendendo impossibile ogni tipo di classificazione del loro stile. Simone Legno ha dichiarato: “Sono entusiasta di essere stato invitato a partecipare a questa favolosa mostra, ed è per me un grandissimo onore quello di essere affiancato ad alcuni dei nomi più illustri dell’arte contemporanea.”

26487

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy