Dsquared2 E-Motion By Gaston Marticorena

Dsquared² ha ospitato presso la boutique di Via Verri 4, un’installazione artistica creata da Dean e Dan Caten e dal designer Gaston Marticorena.

In concomitanza con il Salone Internazionale del Mobile, Dsquared² ha ospitato presso la boutique di Via Verri 4, un’installazione artistica creata da Dean e Dan Caten, stilisti del marchio, e dal designer americano: Gaston Marticorena.

Dall’incontro di Marticorena con i gemelli Caten, pochi mesi fa, è nata l’idea di collaborare per creare qualcosa di unico in occasione, appunto, della celebre ed effervescente manifestazione milanese: evento atteso non solo dagli “addetti ai lavori”, ma anche da un pubblico appassionato che ama l’arte, il design, la moda e le loro contaminazioni.

Marticorena, che ha frequentato il Chicago Istitute of Art e la Parson School of Design di New York, realizza abitualmente le sue opere con pezzi di forme e provenienza eterogenea, tramite il recupero di materiali. I suoi pezzi di design, spesso discussi e a volte fraintesi, hanno incontrato velocemente il favore del pubblico e sono stati anche acquistati in passato da protagonisti dello star system come: Sarah Jessica Parker e David Bowie.

Anche gli stilisti di Dsquared² sono rimasti colpiti dalle creazioni di questo giovane artista e hanno recentemente deciso di lavorare insieme ad un’opera di design a “sei mani”, lampade/scultura, Kinetic Art, luminosi caleidoscopi ispirati ai primi esperimenti cinematografici, che riprodurranno delle vere e proprie e-motion: emozioni in movimento.

Sei lampade, poste nelle vetrine principali, hanno proiettato soggetti luminosi differenti: ballerini in frac, moderni Fred Astaire, provenienti dal mondo degli spettacoli teatrali della Broadway anni ’30, (tema che ha ispirato la collezione maschile in pedana lo scorso gennaio), silhouette femminili rubate direttamente dalla passerella dell’ultima collezione donna e figure stilizzate di animali (cervi, gufi, orsi, insetti), che rappresentano un sicuro rimando ai boschi canadesi.

All’interno della boutique, era presente un’ulteriore installazione che celebra la terra d’origine degli stilisti e la magia delle sue foreste: eccentrici scoiattoli in gesso, dalle voluminose code realizzate con strisce di plastica riciclata, infine capolino i tronchi secolari e le foglie d’acero delcavedio e proiettati sulle pareti e sugli elementi d’arredo.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy