Rhianna con il rapper americano Drake, con cui ha cantato "What' s my Name" in occasione dell' All Star Game. Drake per l'occasione vestiva un pull macrofiammato Missoni della Collezione Estate 2011.

Donne poco di classe…Rihanna scommette sulla provocazione

Il successo molto spessa dà alla testa e i modi poco garbati sembrano essere molto distanti. La cantante Rihanna non lascia dubbi tanto che in una delle ultime interviste rilasciate a Max dichiara: “Non perdono la violenza, però a letto di piace essere sottomessa.”
Sarà anche un ideale per la giovane pensare che, per avere successo sia  fondamentale essere cattiva, ma…
Ma non è tutto, infatti Rihanna snocciola una serie di segreti e dispensa qualche suggerimento. A soli 17 anni il successo con Jay Z, ma l’immagine di perfettina esotica proprio non le si è mai addetto, per questo la voglia di essere dichiaratamente cattiva con un’immagine molto personale e una musica fuori dagli schemi. Good Girl Gone Bad è stata la conferma del suo dictat.

Nella foto con  il rapper americano Drake, con cui ha cantato “What’ s my Name”  in occasione dell’ All Star Game.
Drake per l’occasione vestiva un pull macrofiammato Missoni della Collezione Estate 2011.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy