FORNITURE CIVILI Primavera Estate 2007

Una collezione e il suo multiplo. Forniture Civili diventa per la primavera-estate 2007 anche donna e mantiene lo stesso comune denominatore: l’eleganza senza tempo di un capo “vissuto”.

L’accento è posto sul pantalone, sia per lui sia per lei che, pur attingendo dall’allure anni ’50, rivede le linee e le “asciuga”, con un accento assolutamente contemporaneo.

Giubbotti e giacche stanno a camicie e t-shirt e si staglia netto il filone maglieria, che se per l’uomo è il pullover sdrucito ad arte, per la donna riprende il concetto molto francese della maille dentelle, cioè l’intimo che ora esce allo scoperto e gioca un ruolo da protagonista.

I tessuti sono tutti rigorosamente naturali e provengono anch’essi dagli archivi storici dei grandi tessitori del passato. Si rivedono trame e lavorazioni dimenticate, si trattano le materie per renderle morbidissime, si studiano i particolari con grande attenzione per raggiungere il “perfetto”.

Anche tagli e dettagli si rifanno a un gusto tipicamente sartoriale ma l’impronta è di oggi. I colori sono perfettamente in linea: dalla gamma completa dei naturali – beige, corda, avorio, écru – passando agli inossidabili bianco e blu.

Il lessico è, come per la collezione precedente, l’omaggio a uno stile che prescindedal vestire per diventare way of life.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbero interessare…

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy