L’anima di Mondrian nello stile Oteri

Piet Mondrian avrebbe amato la sua visione armonica delle linee trasposta su una scarpa. Non una scarpa qualsiasi.
Una scarpa di Alessandro Oteri, il designer ligure ormai paragonato a griffe di blasone per le sue forme a promontorio, per le décolleté a punta semivuota o leggermente bombata, per gli stivali in seta che si inerpicano sulla gamba.

I colori primari del grande artista vengono dissezionati su piccoli sentieri di pelle oppure espolodono insieme, come la tela di un quadro, nei sandali alteri con fascia alta e strutturata sopra la caviglia.

Lo stile di Alessandro non si adatta a Mondrian, lo recepisce e lo fa suo modificando le linee in modo che l’assonanza sia perfetta: il mondo pianificato a rette orizzontali e verticali  e la morbidezza tondeggiante della calzatura.

Vernici su capretti dispiegano i loro labirinti, le sete di Como si abbandonano ai colori forti su foulard in abbinamento allo stivale altissimo, come una tela dipinta a reticoli colorati che ammanta la gamba.
Anche i cristalli Swarovsky troneggiano rettangolari, sulla fascia di sandali pianella dal sapore caprese: Mondrian su giallo limone, su rosso ciliegia, su bianco niveo.
L’ispirazione primaria cola in rivoli creativi infiniti: ironica, dissacrante, la scarpa a punta in vernice gialla con fiocco rosso da Minnie, in vernice golosa e brillante.
Le calzature serali nero profondo con cristalli enormi e tagliati in stile rigoroso.

Mondrian senza colore: nelle calzature oro puro che mantengono le griglie geometriche rivelandole sotto il bagliore della vernice laserata.

Fatta salva l’eccezione, le tonalità  non si staccano dalla tela primigenia: rosso, nero, giallo, bianco, ottico e grigio.

Alessandro non abbandona i suoi cavalli di battaglia: il camoscio non cede il passo, il cervo rivela la sua morbidezza in nuance eteree come il carta da zucchero, il tortora, sui sandali a molteplici anelli di canvas.

Punte fashion nelle punte rinforzate stile zeppa, di legno scuro in contrasto con l’azzurro polvere della tomaia, oppure omologate dal nero vernice all over.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy