SERGIO ROSSI, SCARPE UOMO PRIMAVERA /ESTATE 2008

Sono i favolosi anni 60 quelli che si rivivono nella collezione uomo Sergio Rossi, proposta per la stagione estiva 2008. Sono gli anni in cui i Beatles aprono una nuova strada nel mondo della musica sulle note di   Love me do e l’Italia si disegna come la Dolce Vita di Federico Fellini, tra bagni nella fontana di Trevi e il mito della Vespa, simbolo di un Italia che sta cambiando.

 E’ in questo mondo, quasi fiabesco, che l’uomo per la prossima stagione di Sergio Rossi muove i suoi passi, privilegiando i mocassini stringati dalle forme leggermente allungate proposte in una unione di nappa e lino cinzato, declinati nei caldi colori del caffè latte e del cioccolato, dove leggerezza e morbidezza sono denominatori comuni.
Le sovrapposizioni di materiali – tanto amate per la prossima stagione – sono proposte anche per lo scamosciato color fango che si sposa con i decori in serpente d’acqua ton-sur-ton o per la pelle color senape e  punte intrecciate in  corda, per un look dandy d’altri tempi.

Nuovi i mocassini in pelle color cognac o in camoscio color caffè interamente traforati o proposti con giochi geometrici dall’effetto optical per gli intrecci in bianco e nero.  I polacchini sono in giallo acido o in coccodrillo argentato e invecchiato  e le sportive da barca si ornano con un intreccio di fili di pelle – quasi fosse la cima di una vela – che diventa dominante sui sandali da mare nel classico corda o  in vernice total black.

Una nota a parte meritano le nuove ginniche Sergio Rossi proposte in un mix di materiali – pelle, pitone, vernice, camoscio – con stemmi applicati per i modelli bianco e nero e decori a scacchi contrastanti per le proposte in mirto e giallo. Per rivivere le emozioni dei circuiti di F1.

I colori spaziano dai classici nero, espresso, caffè latte, cognac, rosso mattone e bianco alle tonalità moda del cemento, neon, giallo,mirto e argento.
L’offerta dei materiali è completamente rinnovata e combina effetti innovativi con la lavorazione artigianale: accanto ai più classici camosci, nappe e tessuti la nappa si stropiccia e viene trattata a vernice, il vitello è lavorato antinvecchiamento con microperforazioni, il coccodrillo si ricopre  con una lamina in argento anticata.

E’ un tuffo nei favolosi anni ’60.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy