Donna in treno, come vestirsi?

Comode e glamour ogni giorno, in treno e metropolitana

Oggi la moda ha un'infinitá di proposte che permettono alla donna di stare attenta alla sua immagine anche quando viaggia in treno.

Donna in treno, come vestirsi?Le donne che lavorano, per spostarsi da casa all’ufficio, ma anche quelle che si recano in centro città nel tempo libero, spesso sono costrette a viaggiare sui mezzi pubblici. E muoversi in treno o in metropolitana, soprattutto nella stagione invernale, vuole dire anche rischiare di soffrire il freddo. Disagio che si può evitare pur conservando un aspetto decisamente glamour. Oggi la moda ha un’infinitá di proposte che permettono alla donna di stare attenta alla sua immagine ma allo stesso tempo, non mettono in dubbio la sua necessitá di comfort.

Da un paio di anni la lana è diventata uno dei materiali più utilizzati per l’abbigliamento. Oltre a maglioni, guanti e sciarpe, in lana si realizzano addirittura borse, vestiti e addirittura leggings. Dunque per affrontare i viaggi del mattino presto in metro, è consigliabile sfruttare questa tendenza se non si vuole rinunciare a seguire i dettami della moda. Un bel paio di leggings con un maglione lungo – o un vestitino in lana tricot – che magari spunta sotto ad un caldo e leggero piumino, garantiscono un comfort eccezionale a chi li indossa e allo stesso tempo, un’immagine attuale.

E poi ci sono gli accessori che contribuiscono a completare l’opera. Perché non procurarsi un bel paio di stivali, magari quelli che tanto usavano nell’inverno 2010 e che si stanno riconfermando all’avanguardia anche quest’anno? Ultra piatti, scamosciati e con pelliccia al loro interno, sono comodissimi – soprattutto durante un viaggio in piedi, in treno o in metropolitana – e assolutamente glamour. E infine, ciliegina sulla torta, il basco alla francese, caldo e molto trendy, e la maxi bag in lana, magari fatta ai ferri dalla mamma o dalla nonna. Un modo di vestire questo che oltre ad assicurare l’essere al passo con i tempi, permette di affrontare il proprio viaggio sui mezzi pubblici di trasporto, all’insegna della comodità e al riparo dalla rigidità dell’inverno.

Per superare i mesi più freddi, soprattutto durante gli spostamenti, é anche consigliabile vestirsi “a cipolla”, ossia a strati. Se dunque l’abbigliamento in lana da testa a piedi non vi convince, per stare calde non resta che mettere vari indumenti, uno sull’altro. Una camicia con una maglia sopra, completate da uno di quei gilet in eco pelliccia che si vedono su tutte le pagine delle riviste di moda, potrebbe essere la giusta soluzione. E poi pantaloni, magari alla cavallerizza, oppure una gonna abbinata a leggings ultra femminili in lana, ma ricamati come fossero in pizzo. Se poi si vogliono evitare i soliti stivali, si può optare per le scarpe che piacciono sia a giovanissime che a donne più mature: le polacchine che ricordano un po’ le calzature di Mary Poppins. Allacciate, con tacco medio ma anche altissimo, si portano sia con gonne che con pantaloni e pur avendo un’allure vagamente retró, sono le più quotate in quest’inverno 2011-2012.

E per essere alla moda, si può anche giocare sui colori. E’ vero che vestendosi di nero non si sbaglia mai ma per smorzare i toni tristi dell’inverno, è bene abbinare ai piumini scuri, sciarponi e guanti nelle nuances del rosa e del vinaccia oppure in quelle del verde petrolio o ancora nelle tonalità dell’arancio. Un modo come un altro per sdrammatizzare, con qualche pennellata di allegria, un grigio viaggio in metropolitana.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy