Milano Moda Unica: Salone Italiano del Tessile

E’ partita la XIV edizione di Milano Unica, il Salone Italiano del Tessile

Milano Moda Unica: Salone Italiano del Tessile

Ha preso il via a Milano la XIV edizione del Salone Italiano del Tessile, nella quale sino al 9 febbraio verranno presentate le migliori collezioni di tessuti italiani ed europei per la stagione Primavera/Estate 2013. Nonostante il rallentamento dell’attività del comparto nella seconda parte del 2011 e le preoccupanti incertezze che gravano sull’andamento del 2012, vede la sostanziale riconferma del numero di espositori, 440 di cui 76 provenienti da altri Paesi europei, rispetto all’edizione del Febbraio 2011.

La cerimonia inaugurale ha evidenziato in dettaglio l’andamento ed i problemi del settore Tessile, grazie all’aiuto del Presidente di Sistema Moda Italia, Michele Tronconi. Nell’occasione, sono state presentate dal Presidente Santo Versace e dal Segretario Generale Armando Branchini, le previsioni di Altagamma per il 2012 sui mercati del lusso, assieme ad delle video-interviste rilasciate da alcuni dei principali retailer internazionali dell’alto di gamma. Seguirà, poi, un intervento dell’economista d’impresa Marco Vitale sulle implicazioni gestionali e strategiche nel 2012 per le imprese della filiera tessile-moda.

L’evento più importante di questa edizione, si terrà ancora una volta nella prestigiosa cornice del Teatro alla Scala con lo straordinario balletto “Excelsior” previsto per la sera dell’8 febbraio. Sarà anche un evento di beneficenza, il cui ricavato verrà devoluto ai bambini della Somalia e alle loro famiglie, decimate da una grave carestia, tramite l’UNHCR, l’alto commissariato per i rifugiati dell’ONU.

Il 2011, secondo i dati elaborati dal Centro Studi di Sistema Moda Italia, ha fatto segnare risultati complessivamente positivi, anche se condizionati dal rallentamento della seconda parte dell’anno appena concluso. Secondo le prime stime, il fatturato della tessitura dovrebbe archiviare una crescita media annua del +10,2%, per una valore di 8,4 miliardi di euro, con le esportazioni a +7,3%, pari ad un valore di 4,5 miliardi di euro, mentre le importazioni sono cresciute del +12,8%, con un surplus commerciale positivo di circa 2,4 miliardi di euro.
Focalizzando l’analisi sugli scambi con l’estero che hanno interessato i tessuti a maglia e i tessuti a prevalenza di fibra naturale, si rileva che da gennaio ad ottobre 2011 le vendite estere hanno registrato un recupero pari +9,6% rispetto al corrispondente periodo del 2010.  Parallelamente, l’import mette a segno una crescita del +18,1%, con gli approvvigionamenti extra-UE che coprono quasi il 70% dell’import di tessuti in Italia.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy