Max Mara - sfilata autunno inverno 2012/13

Voglia di cinema, di atmosfere sofisticate per Max Mara

Sfilate donna 2012: Se nella collezione Max Mara primavera – estate 2012 il brand esplora nuovi orizzonti, scommette su una linea pura, atletica e minimale per la collezione autunno inverno 2012/13 focalizza la sua attenzione sulle grandi metropoli.

Max Mara - sfilata autunno inverno 2012/13

Se nella collezione Max Mara primavera – estate 2012 il brand esplora nuovi orizzonti, scommette su una linea pura, atletica e minimale per la collezione autunno inverno 2012/13 focalizza la sua attenzione sulle grandi metropoli.

Metropolis. Palazzi di cristallo e grattacieli, la città è lo scenario ideale per la sfilata Max Mara Autunno- Inverno 2012-13, che concilia suggestioni contrastanti, ma coerenti, citazioni cinematografiche tratte dall’omonimo cult di Fritz Lang o da Querelle di Fassbinder, ricercatezze d’atelier alla Erté o ancora sofisticate atmosfere anni ‘20, che rammentano il razionalismo della Bahuaus.

Lo dimostrano i dettagli e i colori che danno grinta alla collezione. Per una donna forte e decisa, come le suffragette alla Emmeline Pankhurst, che osa proposte dalla silhouette precisa e innovativa dove il punto vita (abbassato come nei Roaring Twenties) è sottolineato da inserti di nappa, cocco stampato o martingale di pelle che evidenziano l’aplomb marziale di duffle-coat e montgomery sartoriali.

Realizzati in materiali preziosi come angora, maglia dévoré alligator o in tutta la gamma dei tessuti della tradizione Max Mara (cammello, panni loden, lane crêpe, gessati o cashmere double rifiniti a mano, ma dall’aspetto infeltrito dei panni militari), quasi tutti i capi in passerella giocano con una doppia natura: essenziali e quasi minimalisti di fronte, sorprendono – visti di spalle – grazie a volumi cocoon, effetti blouson e sofisticati “boule-back” couture.

Insieme, fluidi pijiama-palazzo a sailor stripes (a volte decorati con nappine Art Déco di cristalli), gonne longuette, pantaloni in tema dagli orli arricciati in stile parachute o tailored shorts. Secondo quello spirito con cui sono stati rinnovati anche molti classici Max Mara. Come l’iconico cappotto cammello, scomposto in una inedita versione jumpsuit.

I colori: bianco e nero, che compaiono sia puri che in mix grafici di Principe di Galles, pied-de-poule e righe. E ancora verde militare, grigi, camel e kasha. Sulla passerella the new “Ali” bag in pelle stampa cocco con zip.

In più booties compensé e Mary Jane in pelle silver.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy