sfilata-roccobarocco-milano-moda-donna

Iperfermminile ma al maschile, semplicemente la donna di Roccobarocco

Se per la collezione primavera estate 2012 Roccobarocco aveva scelto "Ricchezza e opulenza" fin dalle prime uscite sulla passerella, per il prossimo autunno inverno 2012/13 veste una donna iperfemminilità al maschile.

sfilata-roccobarocco-milano-moda-donna

Se per la collezione primavera estate 2012 Roccobarocco aveva scelto “Ricchezza e opulenza”  fin dalle prime uscite sulla passerella, per il prossimo autunno inverno 2012/13 veste una donna iperfemminilità al maschile.

Proporzioni minute e tagli impeccabili definiscono un’allure body-conscious dove giacche sartoriali dalle spalle ben disegnate sono impreziosite da dettagli di soffice volpe e sono appena poggiate sulla vita di pantaloni slim abbinati a cravatte maschili, a cinture bustier animalier e gonne svasate in satin e sete scivolate dai print fotografici che lambiscono il ginocchio con linee morbide e sensuali. Ai piedi  civettuole décolletés dall’altissimo tacco a rocchetto.

Colli montanti ed ampi caban in alpaca e lambswool dai disegni a quadri arricchiscono il knitwear di ammiccanti dettagli in pizzi di lana,  mentre le giacche accostate da gentleman inalberano talora  maniche ballon, memori delle manches gigot del periodo romantico, da accostare a borsette in camoscio dal sapore vintage.

L’aspetto caratterizzante di questa originale collezione coincide con una palette essenziale ma ludica che segna l’esplosione di raffinati divertissement cromatici in positivo-negativo. Qui, fra garbati ammiccamenti al guardaroba maschile e reminiscenze optical, prende forma un linguaggio decorativo eclettico ed ipervisivo che dalla mattina all’ora del cocktail assembla i motivi grafici mutuati dai classici pattern maschili, dal pied de poule al finestrato, con i pois post-moderni.
Queste caleidoscopiche composizioni grafiche sono alternate a fantasie floreali dove languide pennellate di blu Iris e rosso papavero evocano romantiche corolle sbocciate in un giardino d’inverno. E per brillare di luce propria la sirena nottambula di Rocco Barocco si “sveste” di sinuosi fourreaux gioiello in cady irrorati di cristalli, completati da giacchine doppiopetto in raso matelassé costruite da mani sapienti come spencer imperiali. In omaggio  all’ iperfemminilità al maschile .

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy