Sergio Colantuoni e Gentucca Bini

Inside Gentucca Bini: l’abito come sogno collettivo

Presentato ieri, "Inside Gentucca Bini", un film dove la stilista mostra il suo lavoro.

Sergio Colantuoni e Gentucca Bini

Presentato ieri al Teatro Arsenale, “Inside Gentucca Bini”, un film dove la stilista mostra la sua collezione Autunno/Inverno grazie alla collaborazione con l’amico regista Federico I.O. Tinelli. Allestimento a cura di Enrica e Carla Saibene:mobili , divani, poltrone, tavoli e lampade ricreano l’atmosfera perfetta del teatro d’Essay.

MOOD COLLEZIONE AW 12/13

7 pezzi, quelli necessari a creare un outfit.
7 stereotipi della memoria, i pezzi preferiti di ogni guardaroba, rassicuranti, senza tempo.
Ridisegnati, attraverso distorsioni dello stile, diventano contemporanei e di stagione.
Sempre la stessa silhouette, in 3 diversi tessuti per 3 outfits monocromatici.
Attraverso operazioni di styling i colori si mischiano, i volumi si trasformano, cambiano le linee, resta lo stile, resta il valore.
Gli outfits diventano 20, 30…è chi indossa a creare il proprio gioco, come tutte le mattine, davanti a tutti gli armadi del mondo.

L’abito è un sogno collettivo; stilista invece significa sognare nell’atto di crearlo il vestito; molto spesso i video cercano di afferrare il sogno nel dietro le quinte di una collezione; smorzandosi nella realtà del lavoro preparatorio; questo film invece coglie il sogno invisibile che sta dietro al sogno;

IL FILM
“ L’abito è un sogno collettivo; stilista invece significa sognare nell’atto di
creare il vestito; molto spesso i video cercano di afferrare il sogno nel
dietro le quinte di una collezione; smorzandosi nella realtà del lavoro
preparatorio. Questo film invece coglie il sogno che sta dietro al sogno. ” F.I.O.T.

L’estetica di Gentucca Bini e quella di Federico I.O. Tinelli si sposano in una pellicola provocante e provocatoria, un film inatteso che avrà le caratteristiche estetiche di un fashion-movie di frontiera.

Federico IO Tinelli elabora attraverso il linguaggio cinematografico, situazioni allegoriche e surreali, che s’impongono allo spettatore per l’immediatezza e l’ironia, l’eleganza e il gusto dell’assurdo. Cineasta, poeta, illustratore, sound-designer; pioniere, sempre teso verso lo sconfinamento, la rarefazione, le scintille, l’epifania, il capovolgimento del dentro e del fuori; militante dell’avanguardia, senza sconti ma con grazia; accompagna per mano chiunque voglia attraversare il traffico nella sua anima;

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy