Monica Bellucci

Monica Bellucci, una donna splendida come una Dea

Una donna di successo: Monica Bellucci ha conquistato il cuore di tutti con il suo fascino ricercato e chic.

Monica Bellucci

Bella, bellissima, attrice ora e modella prima, Monica Bellucci ha conquistato il cuore di tutti con il suo fascino ricercato e chic.

Una donna forte che si è guadagnata l’ammirazione di pubblico e critica del mondo intero grazie ai suoi ruoli in celebri film come “Malèna” di Giuseppe Tornatore, nominato all’Oscar, “Irréversible” e “La passione di Cristo”, tra molte altre produzioni internazionali cui ha preso parte nel corso della sua brillante carriera.

Monica cresce in Umbria, a Città di Castello, sognando icone mondiali del cinema come Sophia Loren, Anna Magnani, Gina Lollobrigida e Claudia Cardinale.
La sua ascesa al successo comincia a Milano quando un amico la spinge a provare a entrare nel mondo della moda.

Notata da un regista in una rivista, viene sottratta agli studi universitari e da allora lavora come attrice.

Ha catturato anche l’attenzione del regista Francis Ford Coppola, che le offre il suo primo ruolo in un film americano nel suo adattamento del 1992 di “Dracula di Bram Stoker”.

Monica Bellucci raccoglie ulteriori consensi nel suo primo film in francese, il thriller del 1996 “L’Appartamento”, per il quale vince un premio “César” (l’equivalente francese degli Oscar).

Il film segna anche la prima di molte collaborazioni col futuro marito, l’attore francese Vincent Cassel.

Il 2003 segna un momento di grande visibilità per Monica Bellucci negli Stati Uniti e nel mondo intero. Oltre all’uscita americana di “Irréversible”, recita accanto a Bruce Willis in “L’ultima alba” e appare al fianco di Keanu Reeves e Laurence Fishburne negli attesissimi sequel dei fratelli Wachowski: “Matrix: Reloaded” e “Matrix: Revolutions”.

Nel 2004 appare in uno dei film più discussi dell’anno, interpretando Maria Maddalena ne “La passione di Cristo” di Mel Gibson.

Tra le altre partecipazioni cinematografiche troviamo anche il successo di botteghino francese di Christophe Gans, “Il patto dei Lupi”, “Under Suspicion”, “Dobermann” e “Asterix e Obelix: Missione Cleopatra”, senza dimenticare il film diretto da Spike Lee “Lei mi odia”, “Ricordati di me” (diretto da Gabriele Muccino) e il film di Terry Gilliam “I fratelli Grimm e l’incantevole strega” dove recita al fianco di Heath Ledger e Matt Damon.

Dopo una breve assenza dal grande schermo, durante la quale dà alla luce la prima delle due figlie, Monica recita assieme a Gérard Depardieu nel film di Bertrand Blier “Per sesso o per amore?”, nel thriller d’azione della New Line Cinema, “Shoot ‘em Up – Spara o muori” assieme a Clive Owen e Paul Giamatti e in “Le Deuxième Souffle”, al fianco di Daniel Auteuil.

Nel thriller di Guillaume Nicloux “L’eletto”, interpreta una madre pronta a tutto pur di salvare il figlio e nel film di Marco Tullio Giordana “Sanguepazzo”, interpreta l’attrice italiana Luisa Ferida, uccisa dai partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nel 2009, Monica lavora con tre rinomate registe: nella pellicola di Maria Sole Tognazzi “L’uomo che ama”, accanto a Sophie Marceau nel dramma francese di Marina de Van “Ne te retourne pas” e in “The Private Lives of Pippa Lee” di Rebecca Miller.

Nel 2010, appare assieme a Nicolas Cage nel film della Disney “L’apprendista stregone” e in “The Whistleblower” con Rachel Weisz e Vanessa Redgrave.

Nel 2011, recita accanto a Robert De Niro in “Manuale D’Amore 3” di Giovanni Veronesi, interpreta un’egoista attrice italiana in “Un été brûlant” del regista francese Philippe Garrel e gira “Rhinos’ Season” del regista iraniano Bahman Ghobadi.

Ma anche icona della moda, una star considerata come una delle donne più belle del mondo.

Oliviero Toscani, che l’ha fotografata molte volte, crede che sia la più sensuale del pianeta.

Il produttore Dino Risi l’ha soprannominata “la nuova Silvana Mangano”. In Francia è conosciuta come la “sublime italienne”.

Monica solca la passerella per la prima volta all’età di 16 anni, ma solamente un paio d’anni dopo si trasferisce a Milano dove inizia la carriera di modella.

Il successo è fulminante: si distingue dalla massa di modelle, prevalentemente americane, ricevendo richieste per sfilare, apparire su copertine e posare in campagne pubblicitarie da parte dei maggiori fotografi e stilisti dell’industria della moda.

Monica è apparsa sulla copertina dell’edizione francese di ELLE per ben otto volte in sei mesi, mentre Richard Avedon la sceglie per rappresentare la bellezza italiana nel Calendario PIRELLI del 1997.

Monica viene poi scelta da Dolce&Gabbana come icona della donna mediterranea in una serie di campagne pubblicitarie: assieme a Isabella Rossellini, viene fotografata per la campagna pubblicitaria per la collezione Dolce&Gabbana P/E 1992 da Steven Meisel e nel 1996 appare in un celebre spot televisivo diretto da Giuseppe Tornatore per il profumo “Sicily”.

Più di recente, nel 2010, Monica è la protagonista della campagna pubblicitaria e dello spot televisivo di MARTINI Gold by Dolce e Gabbana, diretto da Jonas Åkerlund.

Monica è anche uno dei volti della campagna della collezione P/E 2012 di Dolce&Gabbana.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy