Il tour di Tiziano Ferro

Il tour di Tiziano Ferro inizia alla grande. Tutto esaurito al PalaOlimpico di Torino

Musica: Il tour di Tiziano Ferro inizia alla grande. Tutto esaurito al PalaOlimpico di Torino perchè L'amore è una cosa semplice.

Il tour di Tiziano Ferro

Un regalo non certo inaspettato, ma che ha fatto immenso piacere al giovane artista di Latina. Il PalaOlimpico di Torino, prima tappa del suo nuovo tour “L’amore è una cosa semplice”, pieno come un uovo: circa 11mila persone hanno accompagnato Tiziano Ferro per questa serata d’esordio che lui ha vissuto come una “Grande festa per i 10 anni di palcoscenico in tutto il mondo”. L’ingresso di Ferro sul palco è stato da vera star. E’ arrivato dall’alto, calato dentro un cubo luminoso con indosso jeans e giubbotto, mentre si sente il rumore di un cuore che pulsava; il suo e quello dei suoi fan che nonostante la mezz’ora di ritardo sull’inizio del concerto lo hanno accolto con fiocchi colorati e accendini pronti a cantare con lui.

Il brano che ha aperto la serata, “L’amore è una cosa semplice”, ha fatto subito intuire un Tiziano Ferro in gran forma anche se emozionato:  “Le altre città spero non se la prendano, ma non potevo iniziare in un posto migliore di questo” ha detto a un certo punto ai suoi fan. Poi sono arrivati i brani che lo hanno reso famoso, che gli hanno permesso di scalare le hit musicali. Dai freschi e appena usciti “La differenza tra me e te”, “L’ultima notte al mondo” e l’ultimo singolo “Hai delle isole negli occhi”, agli storici “Imbranato”, “Rosso Relativo” e il primissimo “Xdono”. In tutto due ore di live che hanno visto Tiziano Ferro cantare, abbracciare il suo pubblico, parlare con lui e soprattutto emozionarsi con lui.

Insomma, si è (super) scaldato il PalaOlimpico con le canzoni di Ferro, che alla fine è apparso più che soddisfatto. Ora il suo tour lo vedrà toccare le più importanti città italiane e non solo. Stasera si replica a Torino e poi via venerdì 13 aprile a Bologna per un tour di 20 date, in buona parte già sold out, fino ad arrivare a Zurigo il 23 maggio e finalmente vicino a casa sua il 14 luglio all’Olimpico.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy