Hangar-Mango

La scommessa vincente di Mango sul retail: fatturato di 1.408 milioni di euro

Mango scommette sull'apertura di nuovi negozi e chiude con un fatturato positivo .

Hangar-Mango

Il 2011 è stato un anno decisamente positivo per Mango, il brand spagnolo ha infatti chiuso con un giro d’affari dell’11% in piu’ con un fatturato di ben 1.408 milioni di euro.

Una forte presenza internazionale testimoniata anche dai bilanci che vedono l’82% del fatturato corrisponde a mercati esteri e il restante 18%, al mercato nazionale.

Una politica di retail aggressiva, MANGO ha aumentato a 644 il suo numero di punti vendita, 8 in Spagna e 636 all’estero.
Si sono consolidati inoltre i mercati in Europa dell’Est, Medio Oriente e Asia, e la catena è entrata per la prima volta alle Bermuda, Monaco, Guadalupa, Kyrgyzstan, Sri Lanka e Cambogia.

E’ sulla Cina e sulla Russia dove MANGO continua a puntare.
In particolare, la catena ha in previsione l’apertura di 80 punti vendita nel gigante asiatico e 30 in Russia, dovuto al grande potenziale di crescita che entrambi i paesi offrono.

Anche l’Europa continua ad essere un obiettivo importante, con aperture in Francia, Germania, Inghilterra, Italia e Polonia. In Sudamerica e in America Centrale, MANGO rafforza la sua presenza con nuovi negozi in Argentina, Cile, Perù, Venezuela, Guatemala, Messico, Colombia, Repubblica Dominicana ed Ecuador, oltre al Medio Oriente, dove inaugurerà nuovi punti vendita in paesi come Qatar, Kuwait, Arabia Saudita e Iran.

Nel 2011, il fatturato delle vendite online è stato di  36,2 milioni di euro, che rappresenta una crescita del 72% rispetto all’anno precedente.
Gli utenti di gran parte d’Europa, Stati Uniti, Canada, Giappone, Corea, Turchia, Cina, Russia, Hong Kong, Macao, India, Filippine e Malesia possono già realizzare i propri acquisti MANGO su Internet. Nel corso del 2012, si prevede di proseguire l’espansione online e di duplicarne il fatturato.

Attualmente MANGO, che ha 11.000 dipendenti in tutto il mondo, ha un totale di più di 2.400 insegne in 107 paesi. Nel 2012, il marchio entrerà per la prima volta in Myanmar e in Pakistan, il che significherà la presenza in 109 paesi, essendo così l’impresa di moda spagnola più internazionale.

Dal Gruppo sono previsti nuovi investimenti per il 2012 per 140 milioni di euro destinati a nuove aperture e restyling di punti vendita, al sistema logistico e informatico.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy