una grande famiglia

‘Una grande famiglia’, quella Dinasty all’italiana con Stefania Sandrelli

Televisione: 'Una grande famiglia', quella Dinasty all’italiana con Stefania Sandrelli che tiene testa a Hollywood.

una grande famiglia

‘Una grande famiglia’, quella Dinasty all’italiana con Stefania Sandrelli che tiene testa a Hollywood.

C’era chi paventava un bagno di sangue, invece non è stato così. Di fronte alla riproposizione su Canale 5 del cult movie Titanic, la nuova fiction di RaiUno non ha demeritato. Gli ascolti hanno tenuto, anzi sono andati bene.  A un Di Caprio che ha portato a casa 5.283.000 spettatori e una share media del 24.53%, la fiction Una grande famiglia ha risposto con 5.610.000 telespettatori, pari al 20.77% di share.     

Come si vede la fiction di RaiUno ha ottenuto un più alto numero di telespettatori: Ora vedremo come andranno le altre cinque puntate prodotte da Magnolia e Rai Fiction per la regia di Riccardo Milani e con la sceneggiatura di Ivan Cotroneo, Stefano Bises e Monica Rametta.

La fiction, ambientata nei distretti industriali di una Italia del Nord in piena recessione, ruota intorno alle vicende dei Rengoni, una perfetta famiglia di industriali della Brianza. I protagonisti sono due attori molto conosciuti dal pubblico italiano, Gianni Cavina, che fa il suo grande rientro in tv dopo tanto cinema, e Stefania Sandrelli. I due nella fiction sono felicemente sposati da anni, da ex operai sono diventati titolari di un’importante azienda, eccellenza del Made in Italy.

Sono anche genitori di cinque figli, interpretati da Alessandro Gassman, Sonia Bergamasco, Giorgio Marchesi, Sarah Felberbaum e Primo Reggiani. A sconvolgere la loro quotidianità arriva un tragico evento, la scomparsa del figlio prediletto (Gassman) in un terribile e misterioso incidente aereo. Questo spezzerà l’equilibrio tra i componenti della famiglia rivelando il prevedibile intreccio di passioni segrete, verità nascoste e amori insospettabili. La crisi della famiglia andrà di pari passo con quella dell’azienda cambiando per sempre la vita della famiglia Rengoni, che solo lentamente troverà nel solido legame famigliare la forza per rialzarsi e guardare avanti.

Qualcuno l’ha già definita una complessa ed ambiziosa saga familiare alla Dynasty che gioca con abilità su fronti come la crisi economica, il problema del lavoro, l’adozione, il divorzio e perfino la fede per raccontare l’Italia di oggi e cercare di restituire credibilità ad modello di famiglia tradizionale sempre più in crisi ma che sembra non tramontare mai.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy