L'Olimpiade nascosta

L’Olimpiade nascosta, il riassunto della prima puntata e le anticipazioni della seconda

Ieri sera ha esordito su Rai Uno la mini serie L’olimpiade nascosta che è stata seguita da 4.072.000 telespettatori.

L'Olimpiade nascostaIeri sera ha esordito su Rai Uno la mini serie L’olimpiade nascosta che è stata seguita da 4.072.000 telespettatori. Diretta da Alfredo Peyretti e prodotta da Rai Fiction, con Alessandro Roja e Cristiana Capotondi la fiction  racconta la storia dei giochi olimpici clandestini tenutisi nel 1944 in un campo di prigionia. Ecco qui di seguito per chi l’avesse persa, la trama della prima puntata. E a seguire qualla di questa sera.

Mario Sallusti (Alessandro Roja) e Vittorio Mancini (Andrea Bosca) sono due soldati italiani, prigionieri di guerra. Entrambi si rifiutano di combattere per la Germania e vengono deportati in un campo di lavoro per ricostruire strade e ferrovie, distrutte dai bombardamenti russi.

Mentre sta lavorando, Mario incontra Joel, un bambino ebreo. Mario, bussando alla casa più vicina, incontra Kasia e le chiede di occuparsi del bambino.

Nel frattempo, Alex, un soldato inglese, vuole organizzare un’Olimpiade nascosta per permettere ai prigionieri di riacquistare una dignità. Quell’anno, le Olimpiadi vere furono annullate proprio a causa della guerra.

Questa sera nella seconda e ultima parte de L’Olimpiade nascosta. Troveremo nel campo di lavoro, i nazisti che decidono di punire tutti gli atleti dell’Olimpiade organizzata di nascosto.

Kasia, nel frattempo, è accusata di proteggere un bambino ebreo. La donna non viene arrestata ma pur di restare vicino a Joel decide di consegnarsi ai nazisti.

Mario, intanto, è disperato perché sa che Kasia e Joel verranno deportati nel campo di sterminio.

Nel frattempo, il comandante del campo decide di far disputare le Olimpiadi, facendo partecipare anche atleti tedeschi che si batteranno in onore del Fuhrer.

Il vero scopo dei prigionieri, però, è quello di far distrarre i nazisti, per poter scappare dal campo di lavoro.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy