Il pullover rivisitato da Bottega Veneta

A Milano Moda Uomo, Bottega Veneta svela una collezione primavera estate 2013 decisamente ispirata alla disinvoltura e dove domina l'informalità del pullover.

A Milano Moda Uomo, Bottega Veneta svela una collezione primavera estate 2013 decisamente ispirata alla disinvoltura e dove domina l’informalità del pullover.

Questo capo, quasi universale, ricorda elementi molto diversi, come le uniformi della marina navale e i kurtas dell’Asia del Sud. Bottega Veneta lo propone casual e leggero, con un tocco arioso e retrò. I pantaloni, dalla linea asciutta e le proporzioni ridotte, abbinati a marinière e a t-shirt esprimono la comodità dello sportswear.

La silhouette asciutta e naturale è esaltata da una delicata sartorialità e da disinvolte stratificazioni.
Le nuance naturali della pelle formano una palette ricca di tonalità stemperate di blu e grigio.

I materiali freschi e lussuosi hanno origini inaspettate. I tessuti raffinati dell’abbigliamento femminile – chiffon di seta, organza, popeline di seta, crepe de chine di seta e seta “parachute” – sono lavati e trattati, spesso abbinati al cotone e usati per le camicie, i giubbini antivento, gli anorak e le giacche.

Superfici tecniche, quali il poliestere ultrafine, i sintetici corposi e la fibra duttile, conferiscono struttura ai pantaloni e alle camicie. Ci sono cotoni di diversi pesi, incluso il jersey di cotone fluido ed il cotone unito al lino.

I camosci variano nel peso spaziando dal suede sottile, con drappeggio liquido, alla versione più pesante dall’anima densa e lussuosa. La pelle di vitello con effetto cartaceo e stropicciato si distingue per la superficie ricca e lucente.

La funzionalità e l’approccio genuino ai materiali pregiati ispirano anche gli accessori di stagione. Le borse sono morbide, destrutturate e discrete, alcune con lunghe tracolle per essere indossate lungo il corpo. Le scarpe, alte fino alla caviglia, hanno una costruzione flessibile, la suola leggera e l’energia rilassata dei modelli da ginnastica degli anni ’70.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy