MASSIMO REBECCHI sfilata donna autunno-inverno 2007-2008

Zara Phillips e Charlotte Casiraghi. La figlia della principessa Anna d’Inghilterra che cavalcherà alle Olimpiadi del 2008 e quella di Carolina di Monaco. Ma soprattutto le icone delle generazioni più cool che vogliono recuperare la nobiltà dell’eleganza in chiave contemporanea. Donne alle quali si rivolge la collezione autunno-inverno 2007/2008 di Massimo Rebecchi tra sartorialità new british e nouva couture française.
In libertà tra gli Anni ’20/30 e gli Anni ’80. In due parole: un nouvelle liberty.
Gli abitini scivolati sono il pezzo forte della collezione. Anche bordati di pelliccia come le gonne. Purché spezzati da capi spalla con volumi sorprendenti.
Eleganze d’altri tempi per una nuova compostezza che rispolvera l’uso del cappellino a cloche, tipico della dinastia inglese.

Il capo spalla chiave è una piccola giacca da cavallerizza trapuntata in raso verde bottiglia. Un saggio incrocio tra blazer e giaccone di sapore anglosassone da abbinare a maglie oversize con collo ricamato all’uncinetto e spruzzato di micro paillette, sottilmente retrò.
Sotto i barracuda lucidi da garçonne parisienne, scivolano gonne e abiti di raso quasi art nouveau.
Liberty e libertà di mescolare cappotti oversize e volumi Anni ’80. Anche con brevi abiti di twill cangiante profilati di ricami.
Mentre, sui capi bianchi di doppio crepe, i bottoni neri sono laccati.
Giacche rigorosamente sartoriali come vuole la tradizione britannica: svasate e in doppio crepe. Ma abbinate a pantaloni agili e skinny.
Piccoli blazer in pied-de-poule con fiocchi di gros e bordi di pizzo.
Sera in smoking con camicia e cravatta in chiffon di raso abbinata ai jeans spalmati.

Il gioco dei contrasti si accentua nei tessuti con abbinamenti tra rigidi/infeltriti e soffici/vaporosi. Feltri laminati e rasi di seta elasticizzati, geogette di seta agugliate e drill spalmati e morchiati. Tessuti tecnici logati.

Nero con tocchi di bianco. Colori scuri e sperimentazioni di nuances verdi: dai toni militari dei taffetas duchesse si arriva ai marroni freddi alternati a tocchi rubino e smeraldo.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy