MEZZO MILLENNIO DI MERLETTI, DALLA DOGARESSA AL PUNTO RETTILE.

Il doge Marino Grimani e sua moglie, la dogaressa Morosina Morosini Grimani che nel 1597 istituì la prima scuola di merlettaie a Venezia. Punti di partenza per una ricerca sul guardaroba contemporaneo che traduce nella maglia più funzionale la secolare cultura di Burano. A mezzo millennio esatto dalla sua prima rappresentazione nel quadro di Carpaccio del 1508, Natività di Maria.
Neo tricot come elemento base del guardaroba, perché è confortevole, pratico, leggero, elastico, ingualcibile, protettivo…
Sperimentazioni di nuovi archetipi che prendono forma dalla fusione oculata di vecchi modelli dell’abbigliamento.
Ricerca di lavorazioni anche sui materiali: dalla pelle ricamata in alfabeto braille al punto rettile di mohair.
Gli immancabili dettagli storici della tradizione veneziana: il doge e la dogaressa che arricchiscono la galleria delle icone di Roberta Scarpa, tra moretti, leoni di San Marco e polene del Bucintoro.
DEBUTTA A MILANO MODA DONNA LO STILE ETICO DI ROBERTA SCARPA
“Le più grandi rivoluzioni nella moda sono quelle che si possono indossare. Perché, diventano realtà quotidiana: hanno un impatto sulla vita di tutti i giorni senza rimanere teoria o profezia.
A questo credo di estrema concretezza ho sempre rapportato le mie ricerche, orientate al recupero delle tradizioni culturali della mia terra e alla sperimentazione di nuove forme con materiali all’avanguardia. È nato così, lo stile etico di Roberta Scarpa che passo dopo passo e di presentazione in presentazione, oggi sfila per la prima volta a Milano Moda Donna.
Ora più che mai, mi sono concentrata sulle piccole rivoluzioni portabili. I profondi cambiamenti climatici e i mutati stili di vita impongono una revisione delle vecchie regole. Sulla quale è necessario che si focalizzino le energie creative, senza inutili dispersioni. Almeno per chi intende continuare a vestire la gente”.
– Stola-bomber. Corto, pratico e protettivo come un bomber, elegante come un bolero con manica a tre quarti e mono rever drappeggiato, nonché dotato di una sciarpa con frangia di pelliccia che lo trasforma in stola da sera. Stola-bomber è il nuovo capo spalla nato per suggellare l’eleganza dal mattino alla sera.
– Poncho-cardigan. Il cardigan leggermente svasato e allungato per assolvere anche le funzioni del poncho. Un nuovo capo eclettico in lana grossa melange, da infilare su tutto.

Categorie: Sfilate Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: