SFILATA TURKISH DELIGHT BY PRIA KATARIA PURI – F/W 2007/08

Di una bellezza senza tempo, intrappolata in una magia incapsulata nel tempo, aleggia tra le ampie strade di una Istanbul senza età. Rappresenta tutte le donne, nella loro femminilità avvolte in un lussuoso abbraccio di seta e velluto, un blu più profondo dei cieli della Turchia. L’estetica asiatica e l’ingenuità europea si fondono in lei così come nella terra da cui emerge.

La Turchia collega l’Asia e l’Europa, unendo l’eredità di Costantinopoli al suo passato bizantino, alla sua era ottomana. Ora un luminoso e moderno presente la divide tra tradizione e modernità, l’incarnazione di una donna carismatica che conquista con la sua conoscenza del mondo e si impone con il suo carisma.
La collezione A/I 2007 di Pria Kataria Puri è ispirata ad Istanbul, una miscela esotica di Europa, Balcani e Medio Oriente, la sola città nel mondo che poggia su due continenti, sviluppata in una calda zona internazionale.
L’odissea ottomana si dispiega nel tessuto increspato e stampato. Alcune riprendono le mura del palazzo Topkai Sarayi, casa dei grandi sultani turchi ottomani e harem delle loro spose.
Altre derivano dalle tradizionali stampe turche, lavate in colori primari e contrastanti che si inspirano all’Art Deco.

Teli di chiffon di seta, di raso, di delicato tulle, o anche ricchi velluti di seta in tinte metalliche, cuciti a laser abbinati ad una futuristica pelle in PVC con seta satinata, stirata in una lacca metallica a effetto bagnato.
La misteriosa donna turca di Pria si avvolge di soffice cotone egiziano e cotone Lurex e veste una soffice maglietta di seta satinata che accarezza il suo corpo delicatamente.
Una silhouette convincente, fatta di scherzosi abiti sacerdotali, abiti baby-doll, cannottiere classiche e vestiti alla greca lunghi fino alla caviglia che può abbinare con un mini abito e con degli stretti e provocanti calzoncini.
Kimono, maniche ampie ad ala di pipistrello scorrono sopra scollature profonde che mettono in mostra le clavicole.
Predilige leggings in brillante merletto di pelle laccata metallica, così come sari e mini kurti in memoria delle stampe ottomane.

Una selezione di colori che vanno dal blu-Klein, cobalto, turchese, elettrico, farina di grano, unite a molti neri, misti ad un bianco spento, arancione, oro con tinte metalliche di rame, bronzo e argento antico.
Rifiniture in argento e acciaio liquido accompagnate da luccicanti paillettes, sassi di cristalli ed antichi gioielli d’argento impreziositi da nappe e frange in seta e bordo di cristallo.
Una grande varita’ di tinte e sete della tradizione di Istanbul in mostra permanente al museo di Topkapi Sarai; sono l’ispirazione moderna di una storia unica che colora l’immaginazione di Pria. Un’instancabile visione di storia destata dalla modernità.

Filosofia del design: una collezione che unisce l’esotismo della cultura turca e influenza l’era moderna. Il richiamo alla tradizione, la ricerca dell’esotico e la nostalgia del passato evocano un languido romanticismo. Essere spudoratamente giovani e rimanerlo per sempre è la filosofia del design di questa collezione di Pria.
Il marchio: rappresenta i multiculturali e sfaccettati stili di vita della donna di oggi, che crede nell’eleganza, nel lusso, in quella parte di arte senza tempo come il vestire.’Eleganza non significa essere notati, ma essere ricordati’.

Pria Kataria Puri: tra gli originali promotori dell’indiana ‘Nouvelle Couture’, Pria Kataria Puri si pone in deciso contrasto con i suoi contemporanei. Le sue collezioni sono disponibili nelle boutique di moda degli Stati Uniti d’Europa e del Medio Oriente. Pria riceve la sua istruzione in fashion design alla FIDM di San Francisco dove espone il suo primo vestito da occidentale. Il resto è storia. Pria svolge la sua attività tra gli uffici in Kuwait e Bombay.

Collezione in sintesi: l’accento è sulle stampe dei tessuti ispirati a Istanbul con vestiti che variano dalle forme religiose a vestiti mini impero. Cannottiere classiche, un ritorno allo stile trapezio che ricorda gli anni sessanta vestiti da sera a baby-doll, kimono a manica lunga su mini abiti e vestiti alla greca lunghi fino alla caviglia.
Gli orli corti sono predominanti negli abiti e i calzoncini sono spesso usati per enfatizzare le gambe. Le scollature profonde evidenziano le clavicole mentre abiti senza spalline accentuano le spalle. Maniche a sbuffo, a kimono e a pipistrello diventano uno standard e le giacche sinonimo di lusso artistico. Nella collezione possiamo vedere leggings in seta, pizzo, brillante lacca metallica, raso stirato e stampato.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy