Emmy Awards 2012

Emmy Awards 2012: gli Oscar della TV in scena a Los Angeles

Grande attesa a Los Angeles per la consegna degli attesi Emmy Awards 2012, considerati l'equivalente dell’Oscar per il cinema : li presenta Jimmy Kimmel.

Emmy Awards 2012Grande attesa a Los Angeles per la consegna degli attesi Emmy Awards 2012, considerati l’equivalente dell’Oscar per il cinema.
Domani notte, all’interno del Nokia Theatre di Hollywood, si accenderanno le luci sulla cerimonia di premiazione di questa edizione che verrà presentata dal popolare comico e conduttore Jimmy Kimmel.

Stando ai primi sondaggi, in particolare a quelli condotti dal bookmaker inglese Stanleybet, in pole troviamo “Mad Men” e ” Modern Family”.

Ma vediamo i dati nel dettaglio…Già vincitrice per 4 anni di fila per la stessa categoria, la serie televisiva Mad Men, con ben 17 nomination totali, si piazza in bene per la categoria Best Drama.

Ideata da Matthew Weiner, inserito lo scorso anno dall’autorevole rivista Time Magazine tra le cento persone più influenti del mondo, Mad Men utilizza il mondo pubblicitario di New York degli anni sessanta come specchio per raccontare i grandi cambiamenti avvenuti nella società americana durante il decennio.
Grande successo di critica e di pubblico, la serie ha rinnovato lo stile e la scrittura televisiva e influenzato i trend della moda e del design, rinnovando la passione del pubblico per gli anni ‘50 e ’60, tanto da essere favorita per la categoria miglior serie drammatica .

Narra invece le disavventure di un professore di chimica Walter White e dei suoi folli esperimenti con le metanfetamine il serial Braking Bad. Quando gli viene diagnosticato un cancro non operabile ai polmoni, con un’aspettativa di vita di due anni, il protagonista decide di sfruttare le sue conoscenze chimiche per diventare uno spacciatore di alto livello nel tentativo di assicurare un futuro economico alla sua famiglia.

In corsa per l’ambito titolo di miglior prodotto seriale drammatico anche Downton Abbey, serie britannica in costume ambientata nell’era edoardiana nella fittizia dimora di Downton Abbey nello Yorkshire dove si seguono le vicende degli aristocratici proprietari della tenuta, i Crawley.

Homeland, adattamento della serie tv israeliana Hatufim. Meno probabile che ad aggiudicarsi l’ambita statuetta sia il serial Game of Thorn ispirato al ciclo di romanzi fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin.
Nonostante gli spettacolari effetti speciali e una avvincente colonna sonora abbiano reso la serie unica nel suo genere. Chiude la classifica stilata da Stanleybet la serie ambientata negli anni 20 Boardwalk Empire, dove un tenebroso Steve Buscemi  veste i panni di un boss malavitoso.

Quasi certo, invece il trionfo nella categoria miglior serie comica per il serial Modern Family. La serie ottenne fin dall’esordio un ampio consenso di critica e di pubblico, ricevendo anche numerosi riconoscimenti.

La serie dal sapore nerd The Big Bang Theory ha invece riscosso in tutto il mondo molto successo tanto da raggiungere il secondo posto nelle previsioni dell’autorevole compagnia britannica.
Viene poi la serie comica Girls, storia di quattro amiche, poco più che ventenni, che stanno cercando di costruirsi una vita dopo essersi trasferite a New York City.
Poche le possibilità di vittoria per la serie creata ed interpretata da Larry David, Curb your Enthusiasm, . Scarsissime, infine, le probabilità di vittoria per 30 Rock, ideata dall’attrice e comica Tina Fey, un immaginario show comico dal vivo che si ispira all’esperienza della stessa come autrice del Saturday Night Live.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy