ANCI svela le prossime tendenze scarpe

TENDENZE MODA PER LE CALZATURE UOMO E DONNA P/E 2010. 28 maggio 2009 – Villa Necchi Campiglio, Milano.

I TREND DELLA P/E 2010.
Anche per la primavera-estate 2010 Aldo Premoli, coordinatore del Comitato Moda SMI, ha sovrinteso alla preparazione di una ricerca mirata utile per comprendere la direzione che si sta delineando nella preparazione delle nuove collezioni di calzature uomo e donna. 
I progetti dedicati alle Calzature Uomo, Donna e Bambino sono stati resi noti lo scorso febbraio alle aziende calzaturiere socie di ANCI. Vengono ora presentati in una versione sintetica, ma fortemente caratterizzata, alla Stampa Italiana con l’ausilio di immagini e filmati che ricostruiscono in maniera accattivante il mood di ogni indicazione fornita.

Alla presentazione si affiancano per la prima volta due esposizioni che sottolineano da una parte la forza della straordinaria tradizione calzaturiera italiana e dall’altra il fascino che la calzatura continua a esercitare sulle giovani generazioni.

MICROMUSEUM SHOES/5: “ COLOURED DREAMS” – LA SCUOLA PER L’IMPRESA: “YOUNG BRAVADO!” MICROMUSEUM/5: “COLOURED DREAMS”

Debutta a Milano in anteprima per la Stampa italiana la quinta edizione di MICROMUSEUM SHOES, proseguirà il suo itinerario raggiungendo nel secondo semestre del 2009 Tokyo, Pechino, Hong Kong, Madrid, Emirati Arabi e Mumbai. Fortemente voluto da ANCI MICROMUSEUM SHOES  nasce da un’idea di Aldo Premoli : si tratta di una formula già sperimentata che ha raccolto il gradimento di stampa e operatori di ogni parte del mondo.

“Sono andato alla ricerca di modelli da mettere in relazione alle tendenze individuate per la prossima primavera-estate 2010 realizzate per ANCI” spiega Aldo Premoli. “Li ho trovati in tre Musei della calzatura e si sono rivelati subito sorprendentemente attuali. 
Nei modelli  presentati, tanto quelli realizzati in pieno periodo autarchico (anni Quaranta) quanto in quelli realizzati nel periodo di massima espansione del Made in Italy (anni Ottanta), appare evidente come senso del colore, scelta dei materiali e costruzione siano opera di una manifattura unica, come solo quella  dei calzaturieri italiani sa essere. In questo campo l’Italia possiede conoscenze e capacità uniche al mondo: è per questo che ogni designer di talento, da qualsiasi parte del mondo provenga, ieri come oggi, desidera produrre in Italia le sue più belle creazioni. Per comprendere davvero il perché di questa eccellenza bisogna dunque guardare alla storia delle aziende e dei distretti che hanno fatto grande il Made in Italy. Da qui la scelta di selezionare tra le collezioni storiche che li rappresentano”.

L’esposizione si è potuta realizzare grazie alla disponibilità di:
Luigi Muggiati e Armando Pollini – Museo internazionale della calzatura “P.Bartolini” di Vigevano.
Alessandra Levantesi – Museo della Calzatura Cav. Vincenzo Andolfi di Sant’Elpidio a Mare.
Giuseppe Baiardo del costituendo Museo della Calzatura dei Maestri Calzaturieri del Brenta.

LE SCUOLE PER L’IMPRESA: “YOUNG BRAVADO!”
Venti progetti provenienti dai cinque migliori Istituti ed Agenzie formative italiani per il disegno e la realizzazione della calzatura. I migliori studenti si sono confrontati con i trend moda realizzati per ANCI. Il risultato non è mai scontato: fantasy e romanticheria, ispirazioni couture o street style. Altrettanto interessante è notare come, nella progettazione dei loro modelli, questi studenti siano stati in grado di affiancare al tradizionale disegno a mano libera l’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche. Alla base del rinnovamento operato dall’industria calzaturiera italiana negli ultimi anni, questo tipo di progettazione della modellistica sembra per loro un dato acquisito.

Le scuole che hanno partecipato al progetto sono:
ARS SUTORIA – MILANO
CERCAL – SAN MAURO PASCOLI (FC)
ITCG DELL’ACQUA – LEGNANO (MI)
ITIS CARAMUEL – VIGEVANO (PV)
POLITECNICO CALZATURIERO – CAPRICCIO DI VIGONZA (PD)

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy