Mater…la mostra celebra la figura femminile.

Mater : Leonardo Vecchierelli  celebra, con una mostra, la figura femminile.
Immagini evocative di un mondo lontano  . Mater, la seconda personale del giovane fotografo-artista Leonardo Vecchiarelli, allestita presso la galleria d’arte The New Ars Italica di Milano.
«Mater – tiene a ribadire Vecchiarelli – è il risultato di un intimo percorso spirituale, di viaggi e incontri con realtà lontane dal vivere quotidiano».
Una vera e propria celebrazione della donna come genitrice , della donna come entità creativa capace di cambiare il mondo. Così Vecchiarelli, guidato da intuito antropologico e sensibilità religiosa, trova il pretesto di ri-definire la donna in un’insolita, colorata e multietnica, icona di sofferenza e di passione.
Musa ispiratrice delle sue fotografie Maria Buccellati, rappresentata ora nelle vesti sacre ora nelle vesti di qualche dea del mito antico o contemporaneo.
 «L’ispirazione – racconta Leonardo – nasce dalla voglia di definire una nuova immagine di figura femminile traendo ispirazione dalle opere d’arte sacra religiosa e partendo dall’origine di diverse culture, estratte da differenti periodi storici, per elogiare il ruolo fondamentale della donna nella società futura, creando così una figura forte e guerriera ma al contempo determinata e concreta verso ogni cosa e materna verso il creato».
Venticinque ritratti stampati su fine art paper e montati su lastre di alluminio dove giganteggia l’icona della donna-madre e dea, che si ispira alla sacralità della Madonna  al mito di Iside, Atena o Demetra  e alle divinità di altri popoli (Yemanja, dea brasiliana, Kumaru dea bambina nepalese).
In ogni scatto un forte simbolismo concettuale dovuto all’assemblaggio delle diverse ricerche e  studi nei diversi luoghi sacri: dal Vaticano ad Assisi, dalle chiese Ortodosse come San Basilio alla Moschea Blu di Instanbul, dal Santuario della Regina della Pace di Medjugorie, ai Templi dei Palazzi Reali Thailandesi, fino alla chiesa ortodossa etiope di Axum. «Oltre a fotografare le strutture architettoniche – racconta Leonardo – ho ideato i trucchi e i capelli realizzati da professionisti e make up artist, e svolto una ricerca su vestiario e accessori per dare alla donna rappresentata un’impronta maestosa».
Dopo la tappa milanese, inaugurata dalla madrina Marta Marzotto, la mostra volerà in autunno a Londra, prima tappa di un tour internazionale.
How to: Mater, The New Ars Italica, via De Amicis 28, Milano. Dal 14 maggio al 31 maggio.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy