Frida Giannini in Asia

FRIDA GIANNINI E’ LA PRIMA DONNA A RICEVERE IL PREMIO “INTERNATIONAL DESIGNER OF THE YEAR” IN GIAPPONE DURANTE UN IMMINENTE VIAGGIO IN ASIA CHE INCLUDE LA VISITA  AL CHILDREN’S EYE HOSPITAL A PECHINO E L’ APERTURA UFFICIALE DEL NUOVO MEGA STORE DI SHANGHAI.

Il 29 maggio 2009, Frida Giannini, Direttore Creativo di Gucci, partirà per il Giappone, prima tappa di un tour in Asia di otto giorni. Questo importante viaggio prevede tappe a Kyoto, Tokyo, Pechino e culminerà a Shanghai con l’apertura ufficiale del nuovo store Gucci, realizzato secondo il design concept firmato da Frida stessa. Il negozio si trova all’interno del Golden Eagle ed è il 28mo negozio Gucci in Cina.

Il viaggio comincia da Kyoto, Giappone. Questa è la prima visita di Frida alla città che è gemellata con Firenze, città nella quale Gucci nacque nel 1921.

A Kyoto, Frida avrà modo di conoscere alcune delle grandi tradizioni e tecniche specializzate dell’artigianato giapponese, visitando i laboratori dove si lavorano i metalli, i tessuti, la seta e si producono ricami.  

Frida andrà poi a Tokyo, dove il 1 giugno riceverà, prima donna designer, il premio International Designer of the Year dal Fashion Editor’s Club (FEC) del Giappone.  Katsuto Tai, presidente del FEC, ha detto: “Diamo questo premio a Frida Giannini per la sua costante abilità nell’anticipare i fenomeni moda con i suoi stili innovativi e coordinati, ricchi di lusso autentico e apprezzati dalle donne e dagli uomini di tutto il mondo."  

Il 3 giugno Frida arriverà a Pechino, dove visiterà il Radiant Eye Children’s Hospital, l’ospedale specializzato nella cura dei bambini affetti da ambliopia sovvenzionato dal China Children and Teenagers’ Fund (CCTF). Come parte della crescente missione filantropica nei confronti dei bambini più svantaggiati, Gucci è diventato, dal 2008, un donatore importante del comitato del Children Amblyopia Special Fund del CCTF aiutando a curare i bambini poveri di tutta la Cina dalla malattia dell’ambliopia. Frida trascorrerà la mattina in ospedale e potrà incontrare alcuni bambini che si sono curati o si cureranno grazie al gesto di carità di Gucci.

La sera del 4 giugno Vogue Cina organizzerà una cena in onore di Frida al Maison Boulud.  Alla cena, ospitata dal direttore di Vogue Cina, Angelica Cheung, parteciperanno attori, musicisti e rappresentanti del mondo culturale e sociale locale.

L’ultima tappa del viaggio di Frida è Shanghai, dove celebrerà l’apertura del nuovo negozio Gucci all’interno del Golden Eagle il 6 giugno. Questo negozio sarà il primo nella Cina continentale realizzato secondo il nuovo design concept firmato da Frida e già inaugurato in alcune delle più importanti città del mondo –  New York, Roma, Monaco, Hong Kong e Londra.
Gli eventi legati all’apertura del negozio prevedono un cocktail in negozio, dove Frida presiederà la cerimonia ufficiale del taglio del nastro del negozio di 1,600 metri quadrati,  e una cena esclusiva per sole 120 persone in onore dell’organizzazione benefica che cura i bambini ambliopici supportata dal CCTF.

Gucci entra nel mercato giapponese nel 1972 con l’apertura del primo negozio a Tokyo. I consumatori di lusso giapponesi, attenti conoscitori del marchio, della sua storia e della sua eredità, hanno da sempre un rispetto e un apprezzamento profondo per i valori di Gucci. Alla fine del 2008, Gucci contava 57 negozi in Giappone.
 
La Cina rappresenta oggi per Gucci una delle aree più dinamiche di crescita. Per il marchio fiorentino, presente in Cina continentale dal 1997, non si può più parlare di semplice mercato emergente. A Gennaio 2009, sono 25 i negozi Gucci in 17 differenti città della Cina, tutti di proprietà e gestiti direttamente.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy