Vintage Milano…Elio Ferraro Gallery Store

Benvenuti nel “gallery/store” di Elio Ferraro: un inedito spazio, dedicato al VINTAGE d’autore.
Il bellissimo negozio, sito al n. 1 di Via P. Maroncelli, rappresenta una location a metà strada tra una galleria e una boutique, dove grazie alla continua ricerca di pezzi unici in condizioni impeccabili, selezionati in base al loro contenuto stilistico, qualità e particolarità del prodotto, rivivono i più   importanti marchi italiani ed internazionali, che rappresentano la storia del costume, della moda e del design del secolo appena trascorso.
In una inimitabile cornice intesa come “lifestyle", volutamente  svestita da allure retrò, e piuttosto reinterpretata in chiave del tutto contemporanea, abiti ed accessori, mobili e complementi d’ arredo, oltre a varie espressioni artistiche (che si alternano periodicamente), si esprimono liberamente nella loro unicità.

I capi di abbigliamento "one-of-a-kind" esposti, vanno dagli anni ’20 fino ad oggi e nella selezione fra i contemporanei, particolare attenzione viene data allo stilismo "concettuale" giapponese così come l’ormai famosa belga "scuola di Anversa"
Sempre fra i contemporanei, la peculiarità del gallery/store si riflette nell’acquisizione di prototipi (spesso non entrati in produzione) che i vari stilisti ed aziende, mettono a disposizione x la vendita esclusiva, ben conoscendo la reputazione degli spazi di Firenze, Londra e per ultimo Milano, fortemente caratterizzati dall’unicità della selezione e quindi del prodotto.

Ampio spazio viene anche destinato al design piu’ ricercato, in particolare nel periodo che intercorre fra gli anni ’50  e gli anni ’80.
Poltrona Frau, Techno, Stilnovo, Poltronova, Memphis, sono alcune delle aziende più frequentemente rappresentate che accanto a designers "cult" quali Fornasetti, Eames ed i vari "scandinavi" del periodo ’60/’70, o ai più recenti quali K. Rashid con le sue ceramiche, rappresentano gli arredi, anch’essi destinati alla vendita, determinando la continua evoluzione degli spazi
Per ultimo, cosa dire dell’ arte visionaria espressa nei dipinti di John Drake–Moore che rappresenta la cosiddetta "mostra permanente", tappezzandone le pareti?

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy