La moda invernale di La Redoute

CONTINUA IL SUCCESSO DELLA REDOUTE CON IL CATALOGO MULTICOLOR PER L’AI 09/10.
LA REDOUTE, noto brand francese leader nell’home-shopping e parte del gruppo PPRRedcats, è diventato anche in Italia un vero e proprio fenomeno di successo per la capacità di adeguarsi alle più attuali tendenze della moda e del lifestyle e di “re-inventare” lo shopping. Grazie ad una presenza multicanale, che permette di fare acquisti via fax, via telefono, via posta e soprattutto via internet, punta di diamante del brand, LA REDOUTE è diventata un punto di riferimento per tutte le donne che amano una moda attuale, creativa e low budget. Libere di esprimere il proprio stile con uno shopping in tutto relax, le clienti LA REDOUTE trovano nell’ampio catalogo la soluzione perfetta per tutte le esigenze: dai pezzi
basic per la donna che deve fare i conti con il budget familiare ai must have per la fashion victim. Proposte sempre sfiziose e attuali catturate dalle ultime tendenze moda…

La donna è protagonista della sua moda: in un attimo crea, mixa e gioca.
E “giocare con la moda” è l’invito che LA REDOUTE ripropone anche per l’AI09/10. Il colore è il protagonista assoluto della nuova collezione; tonalità forti e decise, da abbinare con fantasia a pezzi appartenenti a quattro differenti macro temi:
ZEN. Capi casual dedicati ad una donna attenta alla natura. Tonalità tenui e delicate dei grigi, pastelli, tessuti naturali, forme morbide all’insegna del benessere e del relax.
RETRO’ PREPPY. Un look con un occhio agli anni Cinquanta e Sessanta. Caban, short, pinocchietti…E poi ancora un richiamo allo stile college reinterpretato in chiave metropolitana con stemmi, quadri e righe.
COUNTRY FOLK. Uno stile mutuato dal guardaroba dei cowboy e dei pionieri americani, Perfetti quindi la giacca in pelle, gli abiti con i fiori, le camicie a quadri e soprattutto i jeans.
FUTURE NOW. Pezzi easy per una donna moderna alla ricerca di capi passe-partout.
Dai pantaloni a vita alta, alle gonne a tubino, fino alla camicia classica bianca un guardaroba versatile e cosmopolita che non risente dei capricci della moda.
Fiore all’occhiello anche del catalogo LA REDOUTE AI09/10 la grande attenzione a tutte le taglie, con le proposte di TAILLISSIME, dedicate alle donne dalle forme più generose e con una taglia fino alla 64.
Senza dimenticare poi l’impegno sociale costante de LA REDOUTE che si traduce in alcune scelte importanti che sottolineano la sensibilità del brand per i grandi temi che oggi sono sotto gli occhi di tutti: ambiente, commercio equo-solidale e sostegno alla ricerca medicoscientifica.
All’interno del magazine-catalogo, evidenziati da simboli grafici, sono individuabili i capi realizzati in cotone e lino 100% bio.
Il catalogo LA REDOUTE conquista come sempre anche per l’appuntamento due volte all’anno con grandi nomi della moda internazionale tra i quali ogni stagione viene individuato lo stilista che avrà il compito di disegnare in esclusiva una minicollezione adattando il proprio stile alla filosofia easy chic del brand.
Per la collezione invernale sul fronte moda un binomio vincente da Parigi: debutta il giovane ALEXIS MABILLE con una minicollezione esclusiva di prêt-à-porter e torna MICHEL KLEIN, acclamato protagonista della scorsa stagione con una collezione di soli accessori.
Ma quest’anno anche la collezione tessile ha la sua guest star con la biancheria da letto e bagno firmati DESIGNERS GUILD.
Le proposte sono ancora più vaste se si visita il sito della REDOUTE www.laredoute.it, un vero e proprio “megastore della moda online”, che oltre all’amplissima collezione presente nel catalogo, viene costantemente arricchito con nuove proposte che si rinnovano molto velocemente.
ALEXIS MABILLE
Nuovo enfant prodige della moda si autodefinisce “Il più frivolo” degli stilisti parigini.
Inizia infatti la sua carriera disegnando costumi di scena per il teatro e outfit estrosi per gli assidui frequentatori di party, dando libero sfogo alla sua creatività e alla sua fantasia.
Una carriera breve ma importante, che lo vede poi a fianco di grandi nomi come Ungaro, Nina Ricci e per nove anni in Dior, prima con John Galliano e poi con Hedi Slimane.
Nel 2005 Mabille debutta con la sua collezione, le cui fantasiose proposte attirano l’attenzione della stampa parigina. Famosa la sua linea di papillon, Treizeor, una novità assoluta nel mondo della moda, che ha portato eleganza e fantasia ad un accessorio prettamente maschile.
Anche le sfilate di Parigi lo vedono protagonista a partire dal 2008 con la sua collezione haute couture.
Per LA REDOUTE lo stilista si diverte con la moda, mixando ispirazioni maschili e femminili all’insegna di uno stile personalissimo: dai pantaloni di lana a vita altissima alla camicia rosa in piqué di cotone
cifrata con minipapillon. Dal cardigan grigio con profili rosa, alla giacca blu notte di satin sino agli abiti sontuosi da gran sera.
Senza dimenticare accessori essenziali come una cravatta che diventa all’occorrenza cintura, le
scarpe tutte rigorosamente con tacchi vertiginosi, una borsa, un paio di calze, una fascia.
Molte proposte delle sue collezioni sono da lui stesso definite unisex, perfettamente indossabili
sia dagli uomini sia dalle donne.
I colori must per lei e per lui sono il bianco, il grigio, il blu notte, il rosa antico, il nero e tocchi di oro per
gli accessori.
MICHEL KLEIN
Dopo il successo della scorsa stagione Michel Klein prosegue la sua collaborazione con LA REDOUTE disegnando una minicollezione di accessori per l’AI 09/10.
Già nel 1993 Klein aveva dato il suo contribuito alla collezione invernale con la sua famosa giacca Mao. La collaborazione è ripresa a distanza di qualche anno poi con la scorsa PE09; una collezione raffinata e chic, per le donne e bambine con capi neri per la mamma e un romantico abito da principessa rosa per la bimba.
Per la prossima stagione Michel Klein ha creato per LA REDOUTE sandali e stivali cuissard sopra il ginocchio super sexy e grintosi. E poi berretti, cinture, guanti in pelle e borse con catene, dallo stile glam rock e dal colore rigorosamente nero.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy